300 anni dopo, la mia versione

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da chiara17 » 1 marzo 2010, 17:43

cavolo 6 molto bravo a scrivere! e complimenti anke x l altra ff!! continua presto!
*fischietta*
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1028
Iscritto il: 9 ottobre 2009, 23:00
Località: ignota
Sesso: Femmina

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da elly-94 » 1 marzo 2010, 17:58

ed ecco la pazza che si aggiunge ai tuo fans!!!!! hum... e arianna e arya ora che fanno?? si giocano eragon a carte?? insomma povero piccolo!! (meglio se vince arya... moooooolto meglio)... e islanda (ok... islanzadi... ma preferisco il nomignolo)
-murtagh:COME CA**O OSI ROMPERE AL MIO CUCCIOLO???
-elly: calmooooooooooooooo!!!
-murtagh: IO L TRUCIDOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!
Immagine
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1866
Iscritto il: 19 luglio 2009, 23:00
Località: ovunque ci possano essere un foglio e un lapis
Sesso: Femmina

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da brom_the_knight » 1 marzo 2010, 18:54

io voglio qll ke assomiglia alla pera.. E tifo sempre più x Arianna... :P :D guai a voi ki la tocca :arms: :arms: :arms:
Avatar utente
Argetlam
Argetlam
 
Messaggi: 297
Iscritto il: 13 luglio 2008, 23:00
Località: in una buca d'arenaria vicino a dras-leona
Sesso: Maschio

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da Champ-Finiarel » 1 marzo 2010, 19:32

brom_the_knight ha scritto:io voglio qll che assomiglia alla pera.. E tifo sempre più x Arianna... :P :D guai a voi chi la tocca :arms: :arms: :arms:


Scrittore Vs Fans
Difficile dire chi la vince :sleep: :sleep: :sleep:
Vi dico solo tre cose e rotti:
1) Arco 1 - 0
2) Magia 0 - 1
3) Spada A - V

Aggiunto dopo 2 minuti:

elly-94 ha scritto:ed ecco la pazza che si aggiunge ai tuo fans!!!!! hum... e arianna e arya ora che fanno?? si giocano eragon a carte?? insomma povero piccolo!! (meglio se vince arya... moooooolto meglio)... e islanda (ok... islanzadi... ma preferisco il nomignolo)
-murtagh:COME CA**o OSI ROMPERE AL MIO CUCCIOLO???
-elly: calmooooooooooooooo!!!
-murtagh: IO L TRUCIDOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!


No ma mi sa che con l'ultima parola sei andata molto vicina al destino di M.....
No, ma seriamente!!! Ma secondo te se la giocano a carte? Guarda che gli elfi non le hanno!! Usano le foglie!!

Aggiunto dopo 11 minuti:

Ah dimenticavo, visto che qua ho aggiunto un bel po' di capitoli mi fermo per 1 o 2 giorni per 2 motivi:
1) per continuare l'altro e trovare nuove idee sfolgoranti x qst (vabbè x quello non c'è problema, ho 5 ore intere a scuola, tanto non facciamo mai niente)
2) perchè *me crudele* e voglio tenervi sulle spine
Avatar utente
Cavaliere Spadaccino
Cavaliere Spadaccino
 
Messaggi: 568
Iscritto il: 26 giugno 2009, 23:00
Sesso: Maschio

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da dragonsangria » 1 marzo 2010, 20:54

Ma un indizio è giusto vero visto ke mi hai kiesto se vedo nel futuro? :blink:
E cmq tu nn fai MORIRE ARYA O TI SPELLO VIVO E TI STRAPPO LE BUDELLA E TE LE FACCIO MANGIARE!!!!!!!!MHWAWAWAWAWA!!!!!! *me molto ma molto cattiva!!*
Ufffffffffffffffffff mi sono calmata scusa x lo sfogo! :P
Immagine
Farò vedere a tutti come diventerò un vero mangaka!!
http://www.eragonitalia.it/postt14584.html <--leggete la mia FF!!
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1678
Iscritto il: 18 dicembre 2009, 0:00
Località: Nella Du Weldenvarden con il mio drago Drake
Sesso: Femmina

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da chiara17 » 1 marzo 2010, 21:36

nononono... :sleep: ...qsti scioperi nn vanno mica bene!! nn puoi lasciarci cs'! kissa qlle 2 cm finiscono! nuoooo arianna m ricorda vagamente una persona un tantino insopportabile...inizia cn la k e finisce cn atrina! ki è ke indovina?! :P ;) cmq guai a te se fai del male al cucciolotto tenebroso! ( :sospettoso: murty :sospettoso: ) :( quindi è defnitivo ke posti tra 2 gg? guarda..ah nn puoi....cmq stavo facendo la faccina da cucciolo davanti al pc..un po' cm un ebete..XD
*fischietta*
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1028
Iscritto il: 9 ottobre 2009, 23:00
Località: ignota
Sesso: Femmina

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da Champ-Finiarel » 1 marzo 2010, 21:43

Domani scrivo il pezzo, mi sa che lo faccio nell'ora di storia dell'arte, tanto non la seguo mai la spiegazione... in genere mangio e gioco a carte o a tris in quell'ora. Comunque domani sicuro lo posto, sempre che riesca a finire stasera il pezzo x l'altra Ff!! Che (tra parentesi) sta venendo davvero bene, con colpi di scena spettacolari e una battaglia mozzafiato, piena di sentimenti che si concluderà in tragedia. Ma non dico altro visto che seguite anche quella Ff
:D :D :D :D :D
Avatar utente
Cavaliere Spadaccino
Cavaliere Spadaccino
 
Messaggi: 568
Iscritto il: 26 giugno 2009, 23:00
Sesso: Maschio

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da Champ-Finiarel » 2 marzo 2010, 21:11

Ecco il capitolo alternativo. Comunque no, la storia continuerà da dove l'avevo interrotta. Posto questo capitolo solo perchè mi è venuta quets'idea e mi è piaciuta molto, anche se è un po' esagerata. Comunque questo breve racconto non influirà sul resto della ff, è una cosa a se stante. E poi l'ho fatto per placare un po' la vostra sete. *me crudele e perverso*

Capitolo alternativo

Una misteriosa figura comparve sul territorio di Alagaesia, accompagnata da una bella elfa. Lo straniero evocò un incantesimo di divinazione e dopo aver terminato di vedere pronunciò un complicato incantesimo. E così poté parlare a tutti gli esseri che abitavano quella terra.
«GALBATORIX!», risuonò la voce per le terre dell’impero, dei varden, dei nani e degli elfi e tutti coloro che ne erano capaci cercarono di chiudere le loro menti all’intruso, che continuò imperterrito a parlare. «E’ inutile che cerchiate di chiudere la vostra mente. Questo incantesimo di mia invenzione distrugge le vostre barriere e mi permette di sentire ciò che pensate. In questo mento sto parlando a tutti gli essere viventi di Alagaesia.
«Dopo tanti anni sono tornato nella mia terra natia per concludere la mia missione. Galbatorix io ti ucciderò, e porrò fine al tuo dominio. Frena i tuoi pensieri poiché a breve ti concederò di parlare a tutti, come sto facendo io in questo momento. Noto con piacere che la regina degli elfi è ancora Islanzadi e che sua figlia Arya, la principessa è ancora in vita. Atra esternì ono thelduin, drottingu.
«Anche io sto vicino a una principessa in questo momento. La mia compagna ed erede al trono degli elfi, degli elfi di Alalea. In questi lungi anni ho vissuto là, ripesando a ciò che avevo fatto. Partii per sfuggire ai miei sentimenti, lasciai persone molto care qui, alcune delle quali ormai morte. Vedo la sorpresa nelle vostre menti, soprattutto in quelle degli elfi e del re, ma a tempo debito spiegherò tutta la storia. Porgo inoltre i miei saluti al re dei anni Orik, al cavaliere Murtagh e al suo drago Castigo e anche alla dragonessa Saphira. Vedo che il cavaliere rosso è riuscito a cambiare il suo nome e che i varden prima di perire quasi definitivamente sono riusciti a sottrarre a Galbatorix l’ultimo uovo di drago. Che con dispiacere vedo essere ancora chiuso, ma a questo porrò rimedio in un altro momento.
«I rappresentanti delle vostre razze avranno tutti da me l’occasione di parlare e di fare le loro domande, a cui io deciderò se rispondere o meno. Poiché io non sottopongo all’autorità di nessun re, regina o capo. Ora lasciate che narri la mia storia.
«Come dicevo prima partii da questa terra molto tempo fa, distrutto dai miei sentimenti e provato dal peso del mio compito. Vagai per il mare a lungo e infine giunsi sulla terra di Alalea. Là mi misi al servizio del re, che è lo stesso dalla scissione degli elfi, e rimasi come essere indipendente. Passarono molti anni nei quali pensavo spesso al destino di questa terra, ma dopo aver accettato come compagna la principessa Arianna decisi di svelare la mia vera identità, che avevo fin’ora tenuto nascosta ai miei nuovi amici elfi. La principessa mi ha accettato nonostante tutto, al contrario di colei che mi spezzò il cuore. Tramite un incantesimo siamo venuti qui per rimettere a posto le cose. Io rimedierò ai miei errori e ti ucciderò Galbatorix, poiché io conosco segreti che neanche tu immagini e perché io conosco l’origine della tua forza. Informazione che possono vantarsi di conoscere solo altri quattro esseri oltre a te e al tuo drago. La principessa Arya, il cavaliere Murtagh, Castigo e Saphira. Ma io oggi svelerò il segreto.
Vedo la tensione e la paura nelle menti di chi comprende, ma calmatevi perché poi capirete.
Galbatorix, libererò gli Eldunarì che tieni come schiavi, e ci riuscirò da solo, grazie ai nuovi poteri che ho acquisito abbracciando la mia vera identità.
Popoli di Alagaesia dovete sapere che i draghi sono ancora vivi. Non stupitevi di questo, perché è possibile. Ogni drago è dotato di un organo interno chiamato cuore dei cuori o Eldunarì, in cuoi può trasferire la propria mente e restare preservato nei secoli anche dopo la morte del corpo. Chi possiede l’eldunarì di un drago può usare la sua forza, e per questo motivo la forza del re è cresciuta così in tutti questi anni.
Io ho detto ciò che dovevo, e ora tocca a voi porre le domande, poiché come mi insegnarono gli elfi, la cortesia è alla base di tutto.
«Il primo a poter parlare sarà Galbatorix, poi la principessa Arya, il re Orik, Murtagh e l’attuale capo dei varden Adausa. Ponete le vostre domande e alla fine risponderò, se lo riterrò necessario, a tutti voi.»
Così la voce dell’oscuro re risuonò per le menti di tutti gli esseri di Alagaesia.
«Pazzo! La pagherai per aver svelato il più grande segreto dei cavalieri. Non ne hai il diritto! E sei ancora più pazzo se credi di riuscire a sconfiggermi da solo. Ma dato che ne sei così convinto porrò le mie domande. Come fai a sapere quello che sai? E chi sei? Svela la tua identità!»
Poi toccò alla principessa Arya parlare: «Parlerò a nome anche delle altre persone da te citate, perché siamo riunite in consiglio e ci pare inutile perdere tempo con cambi futili Non so come tu possa sapere segreti così oscuri, mai rivelati a persone estranee. Ma ciò che dici ci interessa e racconti di terre che noi elfi abbiamo abbandonato millenni fa. Vorremmo che parlasse la principessa Arianna e ci mostrasse ricordi a prova di ciò che dici, perché le tue parole possano essere ritenute veritiere. Per il resto le nostre domande sono le stesse dell’oscuro sovrano.»
«E sia» disse lo sconosciuto, «vi presento la mia compagna, la principessa Arianna» E inviò a tutti gli esseri viventi un’immagine della sua bellezza.
«Salve principessa Arya» incominciò Arianna con una voce bellissima, «voi mi chiedete ricordi e io ve li mostrerò, ma sappiate che le informazioni che posso darvi sono poche poiché noi elfi siamo gelosi dei nostri segreti.»
E così inviò immagini mentali di Alalea, mostrò i boschi, le guerre contro gli urgali, le loro case, il palazzo reale e suo padre, il re.
Dopodiché lo sconosciuto ricominciò a parlare: «Voi mi avete fatto due domande, e la cortesia mi impone di rispondervi. Ma sappiate che sono cambiato, e sarà meglio che le persone che mi conobbero se ne ricordino. Quindi vi svelerò la mia identità, poiché essa risponde anche alla prima domanda.
Ebbene io sono Argetlam e Shur’tugal, vero capo dei cavalieri di Alagaesia, figlio di Brom che fu cavaliere e mio maestro insieme a Oromis e al suo drago Glaedr, cavaliere del vecchio ordine, amico degli elfi di Alagaesia e di Alalea, vassallo di Lady Nasuada, fratellastro del cavaliere Murtagh, fratello adottivo del re dei nani Orik e figlio adottivo del precedente re Rotghar, amico di tutti i popoli. Io, sono Eragon Ammazzaspettri.»
Dopo quelle parole, le menti di ogni essere di Alagaesia restarono mute.


Aggiunto dopo 2 minuti:

P.S. Domani credo che posto ciò che faranno le due principesse per Eragon. Troppo billuuuuuuuuuuuuuuuuu *_* :D
Avatar utente
Cavaliere Spadaccino
Cavaliere Spadaccino
 
Messaggi: 568
Iscritto il: 26 giugno 2009, 23:00
Sesso: Maschio

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da Tobia92 » 2 marzo 2010, 21:52

Secondo me questo Eragon è un po' troppo imprudente.
Arrogante, in realtà.

Ad ogni modo è scritto bene.

Continua presto! ;)
Tobia, fabbro

Un cavaliere è votato al coraggio,
La sua forza protegge i deboli,
La sua spada difende gli inermi,
La sua ira abbatte i malvagi,
Le sue parole dicono solo la verità!
[Dragonheart, l´Antico Codice]
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1967
Iscritto il: 28 ottobre 2008, 0:00
Località: Milano
Sesso: Maschio

Re: RE: 300 anni dopo, la mia versione

da Champ-Finiarel » 2 marzo 2010, 21:54

Tobia92 ha scritto:Secondo me questo Eragon è un po' troppo imprudente.
Arrogante, in realtà.

Ad ogni modo è scritto bene.

Continua presto! ;)


Già hai ragione, ma mi sono esaltato troppo nel scrivere il pezzo :D
Comunque sono già all'opera per il continuo di entrambe le ff e dopo che le posterò qualcuno richiederà il mio scalpo!!!!!
Avatar utente
Cavaliere Spadaccino
Cavaliere Spadaccino
 
Messaggi: 568
Iscritto il: 26 giugno 2009, 23:00
Sesso: Maschio

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da chiara17 » 2 marzo 2010, 22:20

si in effetti qsto eragon nn m piace,...è trppo arrogante x l'appunto......cmq nn vedo l'ora di vedere i nuovi post!!!!!!!! fai prestoooo!! XD
*fischietta*
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1028
Iscritto il: 9 ottobre 2009, 23:00
Località: ignota
Sesso: Femmina

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da IloveSaphira » 3 marzo 2010, 14:58

Io voglio vedere Arianna e Arya che si scannano a vicenda per Eragon!! :arms: :arms: :arms: hahah speriamo vinca Arya!
Avatar utente
Argetlam
Argetlam
 
Messaggi: 238
Iscritto il: 23 agosto 2009, 23:00
Località: margini della Du Weldenvarden
Sesso: Femmina

Re: RE: 300 anni dopo, la mia versione

da chiara17 » 3 marzo 2010, 15:33

IloveSaphira ha scritto:Io voglio vedere Arianna e Arya che si scannano a vicenda per Eragon!! :arms: :arms: :arms: hahah speriamo vinca Arya!

si DEVE vincere lei!!!!!! :innamorato: oddio sto dalla parte del ghiacciolino... :wacko: :blink:
*fischietta*
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1028
Iscritto il: 9 ottobre 2009, 23:00
Località: ignota
Sesso: Femmina

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da Champ-Finiarel » 3 marzo 2010, 16:23

Capitolo VI: Decisioni e rivelazioni

Eragon tornò a passo svelto nella sala del consiglio. Era passata un’ora da quando l’aveva abbandonata per parlare alle principesse e alla sua dragonessa.
Quando vi entrò tutti tacquero all’istante.
«Avete preso una decisione?» Domandò il cavaliere un po’ agitato.
«Di solito ci impieghiamo giorni a prendere decisioni importanti come questa, ma date le circostanze abbiamo fatto un’eccezione. Ma prima di comunicarti la nostra scelta vorrei chiederti dove si trovano in questo momento mia figlia e la principessa Arianna e cosa stano facendo.»
«Sono ancora nella sala del trono, a parlare presumo.»
«E l’argomento della discussione?»
«Me.» A quella parola tutti rimasero fermi, ma dopo un attimo di smarrimento la regina continuò: «Eragon ammazzaspettri, la nostra decisione è stata unanime. Sei il benvenuto a Ellesméra, nelle terre degli elfi, dei nani e dei varden. Ma vedi di prendere le decisioni giuste.»
Il cavaliere capì al volo il significato implicito di quelle parole, a cui rispose: «Temo che non sarò io a prenderle.» La regina fece un cenno di assenso.
In quell’istante si aprì la porta ed entrarono le due principesse. Fu Arya a parlare: « Eragon, abbiamo preso una decisione. Ma prima di dirtela vorremmo sapere le tue intenzioni.»
«Anche il consiglio vorrebbe saperle.» Aggiunse Islanzadi
«Il mio piano è piuttosto semplice», disse Eragon, «arrivare davanti le porte di Uru’baen e uccidere Galbatorix.»
A quelle parole molti si misero a ridere e dissero «Non è il momento di scherzare Argetlam».
Ma il capo dei cavalieri non era mai stato così serio, «Non sto scherzando, e se mi lasciaste finire vi direi i dettagli.» Quando ci fu l’assoluto silenzio continuò.
«Procederemo in un unico fronte. Le forze unite di elfi, nani, varden e cavalieri. Conquisteremo per prima la città di Ceunon con le forze qui presenti. Intanto l’esercito dei varden e dei nani dovrà raggiungere i confini del deserto di Hadarac, dopodiché marceremo su Gil’ead sferrando un attacco su due fronti. E infine andremo a Uru’baen e mentre voi combatterete contro l’esercito imperiale io affronterò Galbatorix e lo ucciderò una volta per tutte.»
«E’ un buon piano» concessero Orik e Islanzadi dopo un attimo di esitazione, «Ma sei sicuro di riuscire a sconfiggere Galbatorix? Il popolo dei nani non tornerà a morire in guerra senza una speranza di vittoria.»
A quelle parole Eragon si mise a ridere, una risata argentina. «Avete così poca fede in me?» Disse con aria divertita, poi, tornato serio, aggiunse: «Bene, allora vi mostrerò di cosa sono capace.» E rivolgendosi a Murtagh disse, «fratello prendi tutti i cuori in tuo possesso e vieni al centro di allenamento. Sfiderò te e Castigo per darvi prova della mia forza.» Detto ciò si allontanò di corsa l’asciando incuriositi i presenti, molti dei quali non avevano capito la portata della sua affermazione.

Davanti al campo si era radunata moltissima gente, quasi tutti elfi, ma era presente tutto il consiglio. Poco dopo arrivarono anche Murtagh e Castigo in tenuta da combattimento, e quando Saphira si avvicinò a lui, disse: «No Saphira. Oggi non combatteremo insieme, e poi il tuo aiuto e la tua forza non serviranno.» Tutti restarono shoccati.
«Murtagh, mettiti in posizione e combatti come se avessi davanti l’oscuro re. Usa ogni tuo colpo, ogni tua tattica e non farti scrupoli a combattere solo me con Castigo.»
«Va bene fratello, ma attento: non vorrei farti troppo male.»
Eragon scoppiò in una dolce risata, poi estrasse Brising, si mise in posizione ed esclamò: «Cominciamo!»
Subito Murtagh salì in groppa a Castigo, che sputò un getto di fuoco che si divise ai lati dell’avversario senza che quest’ultimo pronunciasse alcun incantesimo.
«Se speravi che bastasse questo allora sei proprio un illuso.» Detto ciò corse verso il drago ed evitando una sua codata gli balzò in sella buttando giù Murtagh; scese a sua volta dal drago e incominciò a duellare con suo fratello.
Eragon era evidentemente in vantaggio, dopo aver parato un affondo disarmò con un movimento velocissimo e fluido il suo avversario. A quel punto Murtagh, sorretto da otto Eldunarì e dal potere suo e di Castigo, disse: «Malthinae!» E imprigionò le braccia e le gambe di Eragon e gli chiuse la bocca perché non potesse usare la magia.
Il giovane sorrise e in quel momento fu circondato da un alone di luce blu, che avvolse anche i suoi avversari immobilizzandoli. Molti gridarono sorpresi.
Eragon mantenne l’incantesimo sconosciuto che imprigionava i due per un’intera ora, finché Murtagh non sciolse la sua magia poiché le sue forze e quelle dei suoi sostenitori stavano per esaurirsi. Il cavaliere rosso era esausto, mentre il capo dei cavalieri non sembrava nemmeno toccato dalla fatica. A quel punto Eragon fece comparire dal nulla una sfera di energia che avvolse la sua spada e sferrò un affondo che Murtagh fece appena in tempo a parare, ma più i secondi passavano più lui cedeva e in fine con uno stridore metallico Zar’roc si piegò come un ramoscello impotente alla forza del vento. Poi portò Brisingr alla gola dell’altro cavaliere e disse: «Morto.»
Nemmeno otto Eldunarì, un cavaliere e un drago erano riusciti a tenergli testa.
Uno scoppio di applausi, poi la regina degli elfi disse: «Ottimo lavoro Shur’tugal, ora sì che abbiamo davvero qualche possibilità contro Galbatorix. Ma due domande solcano i miei pensieri e vorrei che tu rispondessi. Per prima cosa vorrei che spiegassi a tutti noi cosa intendevi dicendo al cavaliere Murtagh di prendere tutti i cuori in suo possesso, e per seconda cosa, vorrei sapere che magia hai usato quest’oggi, perché è a me sconosciuta.»
«Già», intervenne Murtagh, «vorrei saperlo anche io.»
«Maestà, vi ricordo che voi non avete autorità su di me, come non la ha nessuno su questa terra. L’unica a cui dovevo obbedienza era Lady Nasuada, ormai morta . Ma risponderò in parte alle vostre domande. I cuori dei cuori o Eldunarì sono fonti di energia, ecco perché Galbatorix è così potente, ma non posso essere più preciso poiché è un segreto che non viene svelato a cuor leggero. Perfino i cavalieri ne venivano a conoscenza solo quando venivano giudicati abbastanza saggi per l’informazione. In questa terra poche sono le persone che sanno questo segreto, gelosamente custodito per secoli dai cavalieri, e una di loro è Arya. Per questi e per altri motivi non andrò oltre con la mia spiegazione.
«Anche sulla seconda informazione dovrò essere piuttosto reticente. Posso solo dirvi che ho esplorato i più segreti più profondi e misteriosi della magia e sono venuto a conoscenza di cose che solo il capo dei cavalieri e poche altre persone possono sapere. Ma una cosa posso dirvi, almeno in parte: ho scoperto il vero nome dell’antica lingua.»
Tutti i presenti restarono sbalorditi da quell’affermazione. Le implicazioni di questa cosa erano gigantesche, Eragon avrebbe potuto avere il totale controllo su di loro e su tutti coloro che conoscevano e usavano l’antica lingua.
Dopo lunghi minuti di sbalordimento disse: «Non ho intenzione di abusare di questa conoscenza, forse meno importante di altre che ho fatto, ma era necessario che lo sapeste per comprendere i miei veri poteri. Non chiedetemi e non cercate di estorcermi il nome perché non lo dirò a nessuno, quindi continuare questa discussione mi pare alquanto inutile. Poi siamo tutti stanchi e abbiamo dei compiti da svolgere…» «…inoltre io aspetto una risposta dalle principesse» aggiunse voltandosi verso le due.
Solo a quel punto si riscossero dallo stato di confusione in cui erano cadute e fu Arya a parlare: «Io e la principessa Arianna abbiamo deciso di sfidarci. Niente di quello che potrete dire» e si rivolse in particolar modo alla madre, «ci farà cambiare idea. Abbiamo concordato che è il modo migliore per confrontarci, poiché ognuna di noi è pronta a dare la vita per te, Eragon. Quindi la morte deciderà la vincitrice.» Il suo discorso fu rapido e coinciso, ci furono molte esclamazioni di sorpresa e spavento al termine. Molti si opposero, ma le due erano decise e non si sarebbero fermate per nessuno motivo al mondo, perché amavano troppo Eragon.
«Le vostre insistenze sono inutili, ormai abbiamo deciso» disse Arianna, «e visto che siete tutti qui riuniti, lo faremo adesso.»
Una sola, grande lacrima solcò il viso di Eragon a quelle frasi. Il cavaliere non sapeva né cosa dire né cosa fare, ma all’improvviso prese la sua decisione.


Commentate e nn arrabbiatevi troppo.... Ancora un po' di pazienza, ma credo che resterete delusi ^^ (almeno in parte) :D :D :invisibile: :angel:
Avatar utente
Cavaliere Spadaccino
Cavaliere Spadaccino
 
Messaggi: 568
Iscritto il: 26 giugno 2009, 23:00
Sesso: Maschio

RE: 300 anni dopo, la mia versione

da chiara17 » 3 marzo 2010, 16:30

bello il combattimento!! mazza cm è forte il nostro cavaliere!!! uhm..cs avrà deciso eragon?! non è ke rinuncerà a entrambe?!? :blink: :blink: no.....spero -_- ...cmq posta presto..
*fischietta*
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1028
Iscritto il: 9 ottobre 2009, 23:00
Località: ignota
Sesso: Femmina

PrecedenteProssimo

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
CHIUDI
CLOSE