A lume spento, poesie, omaggio a Ezra Pound

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

A lume spento, poesie, omaggio a Ezra Pound

da chirone98 » 10 maggio 2016, 17:46

Francesca

Venivi innanzi uscendo dalla notte
recavi fiori in mano
ora uscirai fuori da una folla confusa,
da un tumulto di parole intorno a te.
Io che ti avevo veduta fra le cose prime
mi adirai quando sentii dire il tuo nome
in luoghi volgari.
Avrei voluto che le onde fredde sulla mia mente fluttuassero
e che il mondo inaridisse come una foglia morta,
o vuota bacca di dente di leone, e fosse spazzato via,
per poterti ritrovare,
sola.
Di seguito posto una mia poesia:
Sogno

Nella mente, la salsedine amara di coste celtiche,
Il sole tramontato in un immersione di astri spenti,
nelle buie acque.
Kuroi dal volto di piombo guardano i miei occhi
con un antico sorriso sterile.
Dal fondo cavo delle conchiglie sento il palpitare del mare.
Eco turbolenta scuote la mia memoria.

Perdute fermate d’autobus s’incontrano sul ciglio della strada,
rivedo la Grecia di Pericle e il messaggero di Cirene, scavo con una punta a rombo più in giù, vedo me stesso.
Muoio affogato e rinasco nel crepitio delle onde.
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 10 maggio 2016, 17:03
Sesso: Maschio

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
CHIUDI
CLOSE