CHOSEN

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

RE: CHOSEN

da Saphira00 » 12 maggio 2013, 8:52

Intendo se aveva preso spunto da qualche libro! :rolleyes:
Avatar utente
Cavaliere Mago
Cavaliere Mago
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 27 marzo 2013, 0:00
Località: Alagaesia
Sesso: Femmina

RE: CHOSEN

da Brisingr92 » 12 maggio 2013, 17:02

Si si é una razza creata da me. Ho cercato di immaginare un ramo di discendenza alternativo ai draghi. Come un vecchio cugino o fratello che si estingue perche sopraffatto dalle abilita superiori dell altro. Sara interessante vedere le loro capacita a confronto ;)
Ammetto la mia totale delusione per non essere diventato moderatore dopo aver speso passione e disponibilità per questo sito...
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1081
Iscritto il: 28 maggio 2010, 23:00
Località: Jesolo
Sesso: Maschio

RE: CHOSEN

da oromiscanneto » 18 giugno 2013, 10:03

Eccomi, ho recuperato... È stato lungo, ben più del previsto, ed impegnativo, ma l'ho fatto con piacere. Hai postato con una regolarità pazzesca per poi fermarti, come se avessi voluto darci il tempo necessario :laugh: come mai?
Comunque i post scorrono via bene, le descrizioni non mi annoiano e sono riuscito a seguire tutto dettagliatamente; tranne piccole sbavature, più che altro errori di battitura ( comunque ridotti all'osso), scrivi in maniera impeccabile: già ne avevamo parlato con la vecchia versione, ma qui è ancora più evidente che scrivi alla Paolini, nel senso che mi sembra di rivederci la stessa cura dei particolari e a tratti le stesse espressioni ;) in quel senso è un sequel quanto più realistico possibile, anche a scapito dell'originalità. Per la parte descrittiva è per me anche un modello di ispirazione...
Per la trama (anche se non ricordo bene la vecchia ff e non posso fare confronti :D) mi sembra che non hai modificato molto, l'inghippo è più avanti? La modifica in cui spero inoltre è un'analisi più dettagliata del passato dell'Oscuro, che merita, e anche del carattere di Fìrnen :) buon lavoro!
http://www.eragonitalia.it/postt16311.html
"Chi si piega come una canna trionfa!"
Oromis del Casato di Thrandurin
Immagine
"Los Que Sueñan Son Felices Hasta El Fin"
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2070
Iscritto il: 28 dicembre 2011, 0:00
Località: Luthìvira
Sesso: Maschio

RE: CHOSEN

da Brisingr92 » 18 giugno 2013, 13:20

Chiedo scusa per l'eccessiva assenza, ma una serie incalcolabile di problemi, mi hanno impedito di postare.
Riprendiamo subito nell'organizzazione della nuova Alagaesia. Se ben ricordate, l'Oscuro, ormai libero, sta procedendo nella creazione di un esercito, mentre Eragon completa il suo addestramento e Nasuada procede con la "ricostruzione" dell'Impero, lasciando Kila e Shurzvog alle cure di Arya.

INCERTEZZA ALL'ORIZZONTE

Quella notte, cupe visioni tornarono ad assalire i sogni di Eragon. Vide una landa arida, morta, priva di vita che si estendeva a perdita d’occhio sotto un cielo tetro e polveroso. E lì, ultimo luogo al mondo dove potesse prosperare la vita, vide un immenso esercito, vasto oltre ogni immaginazione. Lo vide marciare, distruggere e bruciare leghe e leghe di fertile territorio. Sentì l’urlo delle donne, il pianto dei bambini e vide montagne di cadaveri massacrati che ricoprivano la terra. In quei luoghi, al centro di quella devastazione incomprensibile, notò una figura colossale ammantata di tenebra. La creatura lo fissò dall’ombra, puntando su di lui i suoi occhi colmi di follia e duri come la pietra. Il mostro si alzò in volo come spinto dal vento, lanciandogli contro una lama di splendida fattura, sicuramente appartenuta ad un elfo. Mentre il mostro si avvicinava ed il colpo calava con tutta la sua forza,…
“No!” gridò nella tenebra della notte. Si svegliò di scatto, ansante come se avesse corso a perdifiato per tutto il giorno, con il gedwey ignasia che prudeva. Qualcosa non andava, e aveva il terribile presentimento di aver avuto una visione. Di nuovo. Saphira gli venne incontro. Cerca di calmarti Eragon. Dopo tutto quello che abbiamo passato e affrontato è più che normale avere degli incubi di quando in quando. Il mio istinto non mi suggerisce nulla di particolare, per cui dubito che in questo preciso istante stia accadendo qualcosa di preoccupante. In più ci sarebbero giunte notizie dall’Impero e Nasuada. Il giovane non parve convinto. E se avessi divinato il futuro?. Prima di rispondere, la dragonessa esalò una densa cortina di fumo nero. Se anche avessi avuto visioni del futuro, non puoi cambiare gli eventi che il destino ha fissato. L’esperienza con Angela dovrebbe servirti come esempio. Per cui è inutile angustiarsi troppo per cose che non puoi cambiare. Confortato dalle sue parole, la ringraziò per la sua compagnia e tornò a distendersi per riprendere il suo sonno vigile.

*

Ammazzaspettri!
Ammazzaspettri svegliati!
Lasciami dormire Saphira.
Eragon Ammazzaspettri!
Un imponente ruggito, che risuonò nella sua mente con tanta forza da sembrare quasi reale, lo fece cadere dal letto.
Ebrithil sei tu!
Presto Eragon, abbiamo bisogno del tuo aiuto nella nostra stanza, fa presto. Correndo a perdifiato verso la Stanza Circolare, nome scelto dai draghi per far sembrare il deposito degli Eldunarì come una sala dove cercare consiglio, il giovane sguainò Brisingr e si preparò ad usare tutti i suoi poteri per eliminare il pericolo. Dall’esterno della Rocca, Saphira stava raggiungendo i cuori dei cuori con tutta la velocità di cui disponeva.
Quando fece il suo ingresso nell’immensa stanza, Eragon notò diverse cose contemporaneamente. Tutti gli elfi che erano partiti con lui erano radunati in cerchio, creando una sorta di cinta muraria per proteggere qualcosa che il giovane non riusciva a scorgere, Umaroth lo accolse con un tono così dolce e colmo di tenerezza, che il cavaliere credette di parlare con un bambino che ha appena ricevuto un dono a lungo desiderato e ogni Eldunarì presente riluceva di una luce più intensa del solito, quasi a voler illuminare la scena di un meraviglioso spettacolo. Vieni avanti cucciolo d’uomo lo esortò il maestro, vieni e preparati ad assistere ad un miracolo. Mentre il giovane muoveva alcuni passi incerti verso il raduno di elfi, udì un suono che credeva di non udire mai più in vita sua. Due acutissimi squittii lacerarono il silenzio della sala. Due uova, uno viola purpureo e l’altro dorato e adornato di una fitta ed intricata ragnatela di filigrana cremisi, presero a tremare nei loro giacigli, mentre altri squittii trillarono nelle orecchie dei presenti. Devi aiutare i cuccioli a nascere Eragon. Fra i presenti, sei l’unico ad aver già sperimentato la schiusa di un uovo. S’intromise Glaedr. Blodhgarm ti assisterà come possibile. Dopo alcuni momenti di agitazione, quando le uova si placarono un momento, l’elfo e il Cavaliere le presero in mano ed iniziarono a coccolarle marciando su e giù per la stanza, mentre queste lanciavano di quando in quando qualche raro pigolio. D’un tratto, mentre gli elfi osservavano affascinati la scena con muta meraviglia, le uova, con un sincronismo perfetto, lanciarono un ultimo trillo lacerante e si spaccarono, rivelando due piccole creature di due colori così intensi da non sembrare reali. Il primo , di un viola intenso e penetrante, aveva la testa triangolare come quella di Saphira, e dalla bocca uscivano due minuscole zampe, tuttavia capaci di dilaniare la carne. Una lunga serie di puntine acuminate, che dalla testa scendevano fino alla coda, proteggevano la schiena della creatura mentre le ali, simili a carta velina, si agitavano frenetiche. Il drago in braccio a Blodhgarm invece, sembrava più robusto, con zanne più pronunciate e i muscoli del collo già tesi e possenti. Glaedr spiegò Questo cucciolo d’uomo, è l’unico momento in cui si riesce a distinguere chiaramente un drago da una dragonessa. Sono nati nello stesso istante perché sono gemelli. La loro madre, la dragonessa Garavel, fu l’ultima a deporre le uova a Vroengard prima che Galbatorix e i Rinnegati si abbattessero su di noi. Non appena l’elfo adagiò il cucciolo al pavimento, perché la creatura muovesse i suoi primi, incerti passi, Eragon notò che il drago era composto da due colori differenti. Rosso fiammante sul ventre corazzato, e oro splendente sul resto del corpo. Maestro, non sapevo che i draghi potessero avere due colori diversi. Dalla coscienza di Umaroth si levò una nota di divertimento. È una caratteristica rara, ma non unica. In genere coloro che possiedono diversi colori, sono draghi che vivranno una vita straordinaria, perché, crescendo, sviluppano una forza e un’intelligenza superiore alla media. Non appena Saphira li vide, iniziò a mugolare gioiosa. La nostra razza sta rinascendo Eragon! Presto torneremo alla gloria di un tempo. Sotto lo sguardo attento di cinque elfi, la dragonessa iniziò a giocare con le creature, grandi appena come la sua zampa.
I primi mesi di convivenza furono molto piacevoli. La mattina Eragon approfondiva sempre più il suo addestramento, che ormai si avviava verso la conclusione, introducendo materie complesse ed antichissime, il pomeriggio, mentre Saphira procurava il cibo necessario a nutrire i cuccioli, incrociava le spade con Blodhgarm, per mantenere l’abilità e la forma fisica conquistata con anni di allenamento. Come il giovane Cavaliere aveva previsto, la crescita dei draghi fu vertiginosa, e in pochi mesi passarono dalle dimensioni di un gatto a quelle di un cavallo. Quando furono grandi abbastanza, Eragon e gli elfi insegnarono loro il significato delle parole e l’alfabeto dell’antica lingua, per far sì che fossero in grado di comunicare senza ricorrere ad immagini e sensazioni. Una volta terminata l’istruzione basilare, le creature si diedero un nome in memoria degli illustri antenati. La dragonessa scelse per se il nome Miremel, leggendaria dragonessa che riuscì a fuggire senza nemmeno un graffio dall’attacco ordito da due Rinnegati, ferendo gravemente le loro cavalcature senza nome, mentre il drago cremisi-dorato scelse di chiamarsi Hirador, in onore del padre che combatté l’epica battaglia di Vroengard. L’unica nota dolente della situazione, pensò Eragon, erano la costante presenza di Saphira e l’eccessivo protezionismo degli elfi, in quanto, trattandosi di draghi selvatici, presto avrebbero voluto essere lasciati in pace.
Dopo alcune settimane, durante le quali i due draghi impararono a cacciare da soli, al Cavaliere venne un dubbio, e si rivolse agli antichi Eldunarì per saziare la sua curiosità. Ebrithilar, mi chiedevo perché le altre uova continuano a non schiudersi. Solo una ha iniziato ad agitarsi nel suo giaciglio, ma le restanti duecentoquattordici, se escludiamo le ventiquattro destinate ai Cavalieri, sono come pietrificate. Come mai?. Dopo molto tempo, Umaroth rispose E’ la stessa domanda che ci siamo posti noi Ammazzaspettri. I cuccioli all’interno delle nostre uova sono le creature più sensibili che esistano sugli eventi che perversano in Alagaesia. È possibile che percepiscano un pericolo che noi non siamo capaci di individuare e la cosa ci preoccupa non poco. Tuttavia, esiste la possibilità che si debbano adattare al nuovo ambiente, perché in genere le uova venivano deposte e si schiudevano entro i confini dell’Impero. Ci penseremo Eragon, e quando avremo la risposta ti informeremo.
Più tardi, mentre la notte copriva la volta celeste con il suo manto di morbida tenebra, e il Cavaliere rifletteva su come risolvere il fastidioso protezionismo degli elfi durante un giro perlustrativo fuori dalle barriere magiche della Rocca, la sua mente e quella di Saphira furono raggiunte da due filamenti di pensiero tanto familiari e felici che a Cavaliere e dragonessa non sembravano veri. Salute a voi Eragon e Saphira, siamo lieti di sapere che siete vivi ed in forze, è molto tempo che aspettiamo questo momento. Ad Eragon girò la testa, e dovette aggrapparsi alla sella per non cadere nel vuoto.
Ammetto la mia totale delusione per non essere diventato moderatore dopo aver speso passione e disponibilità per questo sito...
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1081
Iscritto il: 28 maggio 2010, 23:00
Località: Jesolo
Sesso: Maschio

RE: CHOSEN

da Saphira00 » 18 giugno 2013, 13:36

Bel capitolo!!!! Evvai si sono schiuse due uova!!!!! :innamorato: :D :D :innamorato: e i nomi sono bellissimi!!!
E l'ultima frase..... :sospettoso: :sospettoso:
La spada è vittoriosa per poco, ma lo spirito per sempre...
Avatar utente
Cavaliere Mago
Cavaliere Mago
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 27 marzo 2013, 0:00
Località: Alagaesia
Sesso: Femmina

RE: CHOSEN

da murtagh81099 » 20 giugno 2013, 18:02

veramente bella!!!! scometto che eragon e saphira saranno raggiunti da arya e firnen con i due nuovi cavalieri..... chissà se ho ragione, per scoprirlo dovrò aspettare il prossimo capitolo!!! :P :D ;) :) :laugh: :O
« Devi imparare... a vedere quello che guardi. »
(Glaedr rivolto ad Eragon in Inheritance)
Avatar utente
Argetlam
Argetlam
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 22 marzo 2013, 0:00
Località: capsule corporation
Sesso: Femmina

RE: CHOSEN

da oromiscanneto » 21 giugno 2013, 22:25

Davvero bella. La cura per i dettagli fa sembrare questa ff un autentico gioiellino di mille sfaccettature :) tanti particolari arricchiscono la trama centrale, ad esempio il discorso sui draghi selvatici, Saphira e gli elfi, ma ce ne sono esempi un po' ovunque nella ff. Non sono certo io quello che può permettersi di criticare qui, anche perché non ho niente da dire; complimenti e come sempre buon lavoro!
http://www.eragonitalia.it/postt16311.html
"Chi si piega come una canna trionfa!"
Oromis del Casato di Thrandurin
Immagine
"Los Que Sueñan Son Felices Hasta El Fin"
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2070
Iscritto il: 28 dicembre 2011, 0:00
Località: Luthìvira
Sesso: Maschio

RE: CHOSEN

da Daenerys » 12 agosto 2013, 11:44

Dopo mesi che sembravano interminabili, finalmente ho del tempo per recuperare un po' di ff. L'ho riletta tutta, nonostante avessi in passato già commentato alcuni capitoli. Credimi rileggerla dall'inizio è uno spettacolo, complimenti :applauso: perché è il seguito più credibile di Inheritance che abbia mai letto (mi sento ripetitiva, perché lo pensavo anche della prima versione)
É tutto incredibilmente IC, anche i personaggi nuovi, come Kila, che tra l'altro adoro, anche Shervog è caratterizzato bene... da Urgali ovviamente.
Mi dispiace non essere molto costruttiva ma non ho molto da dire: su eventuali correzioni della storia non posso dire niente: a me piacciono le storia originali.
Nota positiva per la lunghezza dei post, perché mi pare sia quella ideale, non troppo lunga né troppo corta (anche se per me i post corti sono di una comodità impressionante)
Vabbé il resto è più o meno la solita noiosa solfa che ho ripetuto in ogni commento... Bravo, continua così, posta presto... Ormai sono formule di rito che non potevo non mettere per concludere il commento.

Daenerys
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

RE: CHOSEN

da eragonarya » 7 settembre 2013, 15:24

ciao brising92 ho appena letto tutto ad un fiato la tu ff davvero bella, non ho trovaro errori, se non qualche errore di battitua o di grammatica che pero non mi interessano molto, perciò mi complimento con te, davvero bravo. spero che continui presto perché mi hai fatta incuriosire molto con la tua ultima frase e beh non ho altro a dire quindi aspetto il tuo ulitimo post ;) ;) ;) ;) :) :) :) :)
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

Precedente

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
CHIUDI
CLOSE