la vera storia di morzan e brom

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

vi piace?

si
44
92%
no
4
8%
 
Voti totali : 48

la vera storia di morzan e brom

da Galbatorix99 » 22 novembre 2011, 17:34

questa è la mia prima ff in assoluto, quindi vi chiedo di corregermi se sbaglio qualcosa,ve lo dico da subito se nn vi piace smetto subito di postare,allora questa ff dacome dice il titolo parla dell storia di brom e morzan non avevo intezione di scriverla sopratutto perchè c'era un altro con una ff simile però ha smesso di postarla per motivi oscuri per così dire quindi la mia ff sarà per certi versi simile e per molti altri no mi scuso per eventuali errori grammaticali eccola

La storia di morzan e brom
PROLOGO
Sentì un rumore THUD e ancora THUD erano alternati in un modo ritmico,lo svegliarono nel bel mezzo della mattina,era stanco,ieri era andato a dormire tardi, sapeva che giorno era, il giornoin cui arrivavano i cavalieri dei draghi, erano guerrieri in groppa a magnifiche bestie alate … i draghi. Lui aveva sempre sognato di diventare cavaliere dei draghi,dentro di se pensava che non l’avrebbero mai scelto pensava di non essere degno. All’improvviso la porta della sua camera si apre e sentì una voce familiare ”Morzan,svegliati sono arrivati, i cavalieri, alzati pelandrone che non sei altro veloce”. Morzan non voleva alzarsi; da qualche mese aveva raggiunto i 10 anni finalmente poteva toccare le uova di drago ma non se la sentiva, era timoroso di non essere scelto. Vestitosi uscì di casa accompagnato dal padre, se aveste potuto vedere la casa di Morzan avreste notato che non era gran che infatti erano poveri ma chi non lo era a Dras-leona? Soltanto pochi erano i ricchi mentre la stragrande maggioranza era povera, anche se i cavalieri cercavano di risolvere il problema loro rimanevano pur sempre poveri,comunque per Morzan non era un problema la fame bastava che fosse felice e che si divertisse, ad interrompere i suoi pensieri fu Glaerun il suo migliore amico,erano amici dall’infanzia, la madre di Morzan aveva viaggiato col padre di Glaerun, infatti sua madre era di Ceunon l’estremo nord del regno di Broddring questo spiegava perché lui aveva la pelle bianca come il latte, aveva però ereditato dal padre i suoi capelli rosso fuoco come quelli di uno spettro e per questo lo prendevano in giro, aveva 1 occhio nero e l’altro azzurro, aveva un corpo esile e magro però in compenso era agile e veloce a differenza del suo amico Glaerun che aveva corporatura forte e robusta anche lui di Ceunon però aveva la pelle scura e capelli neri come la pece, entrambi avevano perso la madre a causa della loro povertà. Morzan credeva che Glaerun fosse destinato a diventare cavaliere a differenza sua e lo stesso Glaerun credeva che Morzan diventasse cavaliere; finalmente arrivarono al centro della città dove c’erano i cavalieri ce n’erano 2 uno in groppa a un magnifico drago d’oro l’altro in groppa a un magnifico ma più piccolo drago verde. C’era una lunga fila di ragazzi fra i 10 e i 14 anni fra questi vide Francesco Tabor figlio di Ivan Tabor i governatori di Dras-leona, Francesco era il bullo della città perché sapeva che nessuno osava mettersi contro di lui, prendeva tutti specialmente lui perché aveva l’aspetto di uno spettro, Glaerun lo difendeva ma né pagava l’amaro prezzo venendo picchiato. Le uova erano rinchiuse in 2 scrigni d’oro poi vennero messe su 2 piccoli altari di pietra sistemate su 2 morbidi cuscini i bambini incominciarono a sfilare davanti alle uova,Morzan era distante da Francesco di 10 ragazzi, se c’era una cosa di cui era certo riguardo Francesco e che non sarebbe diventato cavaliere. Quando mancava poco al suo turno notò che le uova erano una rossa custodita dal drago d’oro e l’altra dorata custodita dal drago verde e notò che nessuna delle 2 si era schiusa, quando toccò a Francesco toccò prima quella d’oro,niente, poi quella rossa,niente,Morzan scoppiava di felicità perché Francesco aveva fallito, toccava a lui toccò prima quella d’oro,niente le sue speranze si spensero,toccò quella rossa,si mosse,li venne un tonfo al cuore,comparve una crepa e un’altra e un’altra … l’uovo si schiuse,comparve un piccolo drago rosso grande quanto un gatto adulto che emise un piccolo ruggito Morzan istintivamente lo toccò con la mano una forte scossa al palmo e vide un ovale d’argento,poi sentì un altro piccolo ruggito al suo lato e vide un piccolo drago d’oro che era nato per Glaerun. A quel punto l’elfo sul drago d’oro disse “Arva,il nostro compito qui è finito andiamo a Ilirea dove vi addestreremo” la sua voce notò Morzan era incredibile,indescrivibile limpida come il cristallo e allo stesso tempo pacata l’altro elfo quello di nome Arva rispose”Bene Oromis e così questo ragazzino è il tuo allievo,questo invece è il mio, lo sai che sei il mio primo allievo” disse rivolto a Glaerun . Loro due non ci credevano, l’elfo di nome oromis disse”Avanti muovetevi siete nostri allievi ora,Sali in groppa a Glaedr e tu Sali sul drago di Arva”salirono con i loro draghi in spalla, i draghi dei loro maestri salirono al cielo ruggendo e partirono verso Ilirea
Ultima modifica di Galbatorix99 il 26 maggio 2012, 20:52, modificato 19 volte in totale.
Immagine
Avatar utente
Maestro Shur'tugal
Maestro Shur'tugal
 
Messaggi: 2537
Iscritto il: 13 maggio 2011, 23:00
Località: uru baen
Sesso: Maschio

RE: la vera storia di morzan e brom

da Vasert » 22 novembre 2011, 17:42

l’aspetto di uno spettro
bellissima consonanza XD

Cmq a dire la verita la tua ff nn è male continua così, magari cerca di evitare le ripetizioni xk fanno sembrare il discorso + complicato di quanto in realtà nn è.
CONTINUA CHE SONO CURIOSO DI VEDERE COSA FARANNO I DUE PICCOLI CAVALIERI UNA VOLTA ARRIVATI A ILIREA! ^^
Immagine
Tu vieni in punta di piedi ma sei rivoluzione perché mi hai preso e mi hai reso qualcosa di migliore!
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 419
Iscritto il: 12 aprile 2010, 23:00
Località: Du Weldenvarden
Sesso: Maschio

Re: la vera storia di morzan e brom

da eragon-brisingr » 22 novembre 2011, 17:46

Lodo la tua intenzione di assumerti un compito tanto arduo. L'idea è buona, tuttavia, se permetti, avrei alcuni consigli. Stai attento ai tempi verbali. Ho notato che tendi ad accostare presente e passato remoto.
Galbatorix99 ha scritto: All’improvviso la porta della sua camera si apre e sentì una voce familiare.

Inoltre, non usare solo la virgola come segno di punteggiatura: le frasi diventano troppo lunghe e difficili da seguire con attenzione.
Galbatorix99 ha scritto:Soltanto pochi erano i ricchi mentre la stragrande maggioranza era povera, anche se i cavalieri cercavano di risolvere il problema loro rimanevano pur sempre poveri,comunque per Morzan non era un problema la fame bastava che fosse felice e che si divertisse, ad interrompere i suoi pensieri fu Glaerun il suo migliore amico,erano amici dall’infanzia, la madre di Morzan aveva viaggiato col padre di Glaerun, infatti sua madre era di Ceunon l’estremo nord del regno di Broddring questo spiegava perché lui aveva la pelle bianca come il latte, aveva però ereditato dal padre i suoi capelli rosso fuoco come quelli di uno spettro e per questo lo prendevano in giro, aveva 1 occhio nero e l’altro azzurro, aveva un corpo esile e magro però in compenso era agile e veloce a differenza del suo amico Glaerun che aveva corporatura forte e robusta anche lui di Ceunon però aveva la pelle scura e capelli neri come la pece, entrambi avevano perso la madre a causa della loro povertà.

Usa quindi più spesso il ;, :, e il punto semplice.
Posta!
Avatar utente
Cavaliere Mago
Cavaliere Mago
 
Messaggi: 994
Iscritto il: 23 gennaio 2011, 0:00
Sesso: Maschio

RE: la vera storia di morzan e brom

da Galbatorix99 » 22 novembre 2011, 18:06

grazie dei consiglicercheò di postare il prima possibile
Immagine
Avatar utente
Maestro Shur'tugal
Maestro Shur'tugal
 
Messaggi: 2537
Iscritto il: 13 maggio 2011, 23:00
Località: uru baen
Sesso: Maschio

RE: la vera storia di morzan e brom

da Nonno-vor » 22 novembre 2011, 18:27

Ho rimosso il topic doppio, ma sta' attento a non inviare lo stesso modulo più volte.

Il testo della FF andrebbe evidenziato in indigo. =)
Immagine
Time waits for no-one
Avatar utente
Capo dei Cavalieri
Capo dei Cavalieri
 
Messaggi: 3498
Iscritto il: 18 gennaio 2009, 0:00
Sesso: Maschio

RE: la vera storia di morzan e brom

da Ea_Pendragon » 22 novembre 2011, 19:08

Non ci credo, avevo fatto un commentone gigante e l'ho perso... :crybaby: :crybaby: :crybaby: :crybaby:

Scusa Galbatorix99, ti avevo scritto un poema ma è andato a farsi benedire quando l'ho inviato.. ci ho messo talmente tanto a scrivere che l'avevano già cancellato.. purtroppo avevo scritto sull'altro topic... :cry: :cry:
Sei fortunato, ti sei risparmiato una potenziale rottura di scatole.. adesso non ce la faccio a riscriverlo, ti riassumo brevemente.. e scusa se sono fredda.. ma ci avevo messo mezz'ora per scriverlo tutto..

Quindi:
Come hanno già detto, attento alla punteggiatura, dovresti inserire pause più consistenti. Il testo deve essere scorrevole, ma non troppo, altrimenti si sfocia nell'incomprensione. Attento anche alle maiuscole, ti consiglio di metterle SEMPRE, per correttezza innanzitutto, ma un testo che si presenta fin da subito bene dà un'impressione migliore, molto migliore..

Poi c'è la logicità, è la prima cosa in un qualsiasi testo. cerca sempre di scrivere le cose più verosimili possibili, che siano pertinenti all'ambiente storico e fisico.. cerca sempre la coerenza, altrimenti non convince.. ;) Adesso comunque mi è sembrato tutto a posto, ma è la prima cosa da guardare ;)

Cerca di guardare un po' di più all'introspezione dei personaggi (per me sacrosanta xD), fai capire quello che pensano, le loro emozioni e il loro carattere..

Cerca sempre di usare quanti più termini diversi ti vengono in mente.. piuttosto cercali, ma un vocabolario vasto fa sempre una buona impressione.

Rendi giustizia ai tempi, è più importante di quel che si pensa. Azioni che prendono qualche minuto non si possono congedare in due righe, quindi prova ad allungare un po' con le descrizioni, che (purtroppo) ho trovato quasi del tutto assenti in questa introduzione. Anche questa per me sono importantissime, quindi ti consiglio di prestarci pi attenzione.
(Es pensare che ti avevo pure riscritto un pezzettino per farti vedere.. stupida, stupida, stupida! [smilie=sorry.gif] )

Per il resto non mi sembra ci fosse altro, poi man mao che scriverai cercherò di darti consigli.. adesso ti suggerisco di guardare per prima cosa al fatto della punteggiatura.. poi si vedrà..
Ultima cosa: rileggi sempre i testi che scrivi, ti permette di correggere qualsiasi errori, da quelli grammaticali a quelli logici... rileggere è la parola d'ordine per chi scrivere.. :)

E comunque non abbatterti se vedi che gli altri ti criticano soltanto, servono più le critiche che il commentino "bellissimo, posta", sono quelle che ci aiutano davvero.. E poi tranquillo, le mazzate le abbiamo prese tutti, poi come tutti migliorerai anche tu. ;)
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1354
Iscritto il: 19 giugno 2011, 23:00
Località: Viaggiando per Alagaesia insieme a Vanir
Sesso: Femmina

Re: RE: la vera storia di morzan e brom

da Galbatorix99 » 22 novembre 2011, 20:14

Ea_Pendragon ha scritto:Non ci credo, avevo fatto un commentone gigante e l'ho perso... :crybaby: :crybaby: :crybaby: :crybaby:

Scusa Galbatorix99, ti avevo scritto un poema ma è andato a farsi benedire quando l'ho inviato.. ci ho messo talmente tanto a scrivere che l'avevano già cancellato.. purtroppo avevo scritto sull'altro topic... :cry: :cry:
Sei fortunato, ti sei risparmiato una potenziale rottura di scatole.. adesso non ce la faccio a riscriverlo, ti riassumo brevemente.. e scusa se sono fredda.. ma ci avevo messo mezz'ora per scriverlo tutto..

Quindi:
Come hanno già detto, attento alla punteggiatura, dovresti inserire pause più consistenti. Il testo deve essere scorrevole, ma non troppo, altrimenti si sfocia nell'incomprensione. Attento anche alle maiuscole, ti consiglio di metterle SEMPRE, per correttezza innanzitutto, ma un testo che si presenta fin da subito bene dà un'impressione migliore, molto migliore..

Poi c'è la logicità, è la prima cosa in un qualsiasi testo. cerca sempre di scrivere le cose più verosimili possibili, che siano pertinenti all'ambiente storico e fisico.. cerca sempre la coerenza, altrimenti non convince.. ;) Adesso comunque mi è sembrato tutto a posto, ma è la prima cosa da guardare ;)

Cerca di guardare un po' di più all'introspezione dei personaggi (per me sacrosanta xD), fai capire quello che pensano, le loro emozioni e il loro carattere..

Cerca sempre di usare quanti più termini diversi ti vengono in mente.. piuttosto cercali, ma un vocabolario vasto fa sempre una buona impressione.

Rendi giustizia ai tempi, è più importante di quel che si pensa. Azioni che prendono qualche minuto non si possono congedare in due righe, quindi prova ad allungare un po' con le descrizioni, che (purtroppo) ho trovato quasi del tutto assenti in questa introduzione. Anche questa per me sono importantissime, quindi ti consiglio di prestarci pi attenzione.
(Es pensare che ti avevo pure riscritto un pezzettino per farti vedere.. stupida, stupida, stupida! [smilie=sorry.gif] )

Per il resto non mi sembra ci fosse altro, poi man mao che scriverai cercherò di darti consigli.. adesso ti suggerisco di guardare per prima cosa al fatto della punteggiatura.. poi si vedrà..
Ultima cosa: rileggi sempre i testi che scrivi, ti permette di correggere qualsiasi errori, da quelli grammaticali a quelli logici... rileggere è la parola d'ordine per chi scrivere.. :)

E comunque non abbatterti se vedi che gli altri ti criticano soltanto, servono più le critiche che il commentino "bellissimo, posta", sono quelle che ci aiutano davvero.. E poi tranquillo, le mazzate le abbiamo prese tutti, poi come tutti migliorerai anche tu. ;)


grazie del consiglio cercherò di seguirlo al meglio posterò il prima possibile
Immagine
Avatar utente
Maestro Shur'tugal
Maestro Shur'tugal
 
Messaggi: 2537
Iscritto il: 13 maggio 2011, 23:00
Località: uru baen
Sesso: Maschio

RE: la vera storia di morzan e brom

da zaffira » 22 novembre 2011, 20:48

galbatorix,è bellissima,ma sta attento alla punteggiatura,comunque è geniale
Immagine
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 383
Iscritto il: 20 giugno 2011, 23:00
Località: Alagaesia
Sesso: Femmina

Re: RE: la vera storia di morzan e brom

da Galbatorix99 » 22 novembre 2011, 20:49

zaffira ha scritto:galbatorix,è bellissima,ma sta attento alla punteggiatura,comunque è geniale


grazie zaffira
Immagine
Avatar utente
Maestro Shur'tugal
Maestro Shur'tugal
 
Messaggi: 2537
Iscritto il: 13 maggio 2011, 23:00
Località: uru baen
Sesso: Maschio

RE: la vera storia di morzan e brom

da Niym » 22 novembre 2011, 21:15

Inizio interessante... Stavo giusto pensando che mi sarebbe piaciuto sapere di più su Brom e Morzan e in generale sulla caduta dei Cavalieri, ed è ecco che mi imbatto in questa ff!:D

Per quanto riguarda la scrittura etc, credo che sia Eragon-brisingr che Ea_pendragon (chiedo perdono se ho sbagliato qualcuno dei nick!) abbiano già detto tutto.
Devi fare un po' più di attenzione alla punteggiatura e ai tempi dei verbi e, soprattutto, approfondire di più i tuoi personaggi! Devi far capire a chi legge chi sono, cosa pensano, cosa provano, perchè ritengono giusto agire in una maniera piuttosto che in un altra...
Mi rendo conto che è il tuo primo post e che hai appena iniziato ad introdurli e sono sicura che avremo tutto il tempo per conoscerli e vederli in azione nei post successivi.
So che con i primi post non è facile! Se penso a tutte le volte che li ho modificati e riscritti io!
Comunque la storia non sembra per niente male, quindi non demoralizzarti e continua a scrivere!!! Non vedo l'ora di vedere come continua la tua ff.
;)
" Ve ne siete accorto? Notevole come al solito... da quando?"
"Ovvio! Sin da quando te ne stavi nell'utero della tua mammina!"
[Bleach cap. 99]

La mia ff: Eredità:http://www.eragonitalia.it/postxf14498-0-0.html
Avatar utente
Argetlam
Argetlam
 
Messaggi: 288
Iscritto il: 3 aprile 2011, 23:00
Località: Nowhereland
Sesso: Femmina

RE: la vera storia di morzan e brom

da samurai98 » 22 novembre 2011, 21:21

bella, secondo me è molto buona l'idea della storia.
fai solo attenzione alla punteggiatura e ai tempi verbali.
se continui così usicrà una fantastica storia. :D
.:bisogna trovarsi a terra per essere calpestati:.
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1206
Iscritto il: 13 settembre 2010, 23:00
Località: Du Weldenvarden(Torino)
Sesso: Maschio

Re: RE: la vera storia di morzan e brom

da Aiedail98 » 23 novembre 2011, 10:13

Vasert ha scritto:l’aspetto di uno spettro
bellissima consonanza XD

comunque a dire la verita la tua ff non è male continua così, magari cerca di evitare le ripetizioni perché fanno sembrare il discorso + complicato di quanto in realtà non è.
CONTINUA CHE SONO CURIOSO DI VEDERE COSA FARANNO I DUE PICCOLI CAVALIERI UNA VOLTA ARRIVATI A ILIREA! ^^

Quoto con Vasert ma anche con tutti gli altri... la storia è interessantissima, non vedo l'ora che tu continui.... e comunque, il primo post è sempre quello peggiore, te lo dico per esperienza... :wacko: nella mia FF mi hanno dato "mazzate" praticamente in tutto nel primissimo post, ma non posso far altro che ringraziare chi mi ha aiutata, perchè adesso scrivo molto meglio rispetto dell'inizio... :D quindi... continua così o anche meglio :O
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1003
Iscritto il: 31 ottobre 2011, 0:00
Località: Dove mi porta il vento...
Sesso: Femmina

RE: la vera storia di morzan e brom

da Galbatorix99 » 23 novembre 2011, 14:09

grazie dei vostri commenti chi ha letto il 4° libro capirà il ruolo di Glaerun, ma nn dirò niente, spero che questo capitolo sia migliore del primo grammaticalmente e anche sotto forma di storia poi in questo capitolo cerco di far capire a voi come me lo immagino Morzan e comè di carattere eccolo


CAPITOLO 1
Stavano viaggiando da un'ora ormai. Morzan e Glaerun erano frementi, pronti a ciò che li aspettava. Il ragazzo aveva scoperto che odiava volare, si sentiva sottosopra. Dopo la prima mezz'ora però ci aveva fatto l’abitudine e non vedeva l’ora di poter volare insieme al suo drago; anzi, pensò: “Ma il mio drago è maschio o femmina? Che nome posso mettergli? Devo chiederlo al mio maestro”, poi disse a Oromis: ”Maestro, posso chiamarLa così? Un’altra cosa: il mio drago è maschio o femmina?”. Invece della risposta di Oromis sentì nella sua mente una voce forte e calorosa allo stesso tempo: “Ci devi chiamare maestri o ebrithil. Riguardo al tuo drago, lo scoprirai solo tra due mesi, quando lui o lei saprà parlare. E' tradizione però che il Cavaliere lo scopra da solo, così nei due mesi prima di quel momento avrà il tempo di trovare vari nomi adatti al proprio drago ”. Morzan ci mise poco a capire che a parlare era stato il drago di nome Glaedr. Il ragazzo era pieno di domande e notò che anche Glaerun riempiva di domande il suo maestro, quindi iniziò a sommergerli di domande: ”Quanto sono grandi i draghi? Quando imparano a sputare fuoco? Che cosa mi insegnerete? E' vero che sono immortale, adesso?” A ogni sua domanda davano una risposta, così scoprì che i draghi non smettono mai di crescere; non gli dissero cosa gli avrebbero insegnato perché era strettamente confidenziale; gli dissero che i draghi imparano a sputare fuoco a sei mesi; che sì, grazie al legame col suo drago era immortale. Era assetato di sapere tutto, ma Oromis disse: ”Non ti dispiacere, Morzan, ma non posso rispondere adesso a tutte le domande che hai da fare; ne parleremo con calma a Ilirea. A proposito, l’hai mai vista, Ilirea?” Morzan rispose: “No, non sono mai uscito da Dras-leona”. Gli iniziò a piacere volare, tanto che pensò che non avrebbe voluto più scendere da lì. ”Morzan, siamo arrivati: ecco Ilirea”. Vide una città magnifica, con grandi mura bianche e tante piccole case piene di vita: era l’esatto opposto di Dras-leona. Poi vide una cosa incredibile: un enorme castello nero, incredibilmente bello e cupo allo stesso tempo, e al di fuori della città una piccola fortezza bianca, con un accampamento tutto intorno, e sentì la voce di Oromis dirgli: ”Vedi quella piccola fortezza, al di fuori di Ilirea? E' la nostra base e anche il nostro campo di addestramento, però non alloggeremo lì, noi abiteremo nel castello”. Poi Morzan chiese: “Quanti Cavalieri ci sono a Ilirea?” Oromis rispose: “Oh, Morzan, sei pieno di domande! Se ci tieni tanto, sono ventinove, escludendo gli allievi; includendoli, siamo cinquantotto, contando anche te”. Morzan pensò: “Così pochi” e sentì la voce di Glaedr. “Se lo vuoi sapere, ci sono ottanta Cavalieri a Ellesmera, includendo gli allievi; duecento soltanto a Vroengard. Noi Cavalieri siamo per la stragrande maggioranza elfi che preferiscono stare a Ellesmera che nelle città umane. Soltanto pochi sono gli elfi che vengono a insegnare a Ilirea. Inoltre, anche quelli della tua razza preferiscono stare a Ellesmera, senza contare i Cavalieri attivi, che sono più o meno duecentotrentaquattro, quindi siamo molti”. Ciò che gli disse il drago lo fece riflettere. “Quindi i Cavalieri preferiscono Ellesmera? Devo scoprire perché, sono proprio incuriosito”. Senza che se ne accorgesse, erano atterrati. Pronto per iniziare il suo addestramento, Morzan scese da Glaedr col suo drago in spalla.
Si sentiva pronto ed energico, voleva iniziare subito, ma Oromis gli disse: “E' ora di pranzo e dobbiamo mangiare. Soltanto domani inizierai il tuo addestramento. Nel frattempo, dopo mangiato, sarai libero di visitare Ilirea”. Mangiò un'abbondante pranzo, il più buono che avesse mai gustato. Dopo il pasto Morzan e Glaerun uscirono per visitare Ilirea, accompagnati dai loro piccoli draghi. Videro enormi piazze di marmo bianco. Morzan si sentiva felice nel vedere tutto ciò e la gente si inchinava davanti a lui; non si era mai sentito così felice in vita sua. Poi si avvicinò un'altra persona, che aveva più o meno la loro età; con sguardo beffardo disse: “Voi siete nuovi, eh? Guarda che bei draghetti che avete... Io sono Cavalere da otto mesi, voi lo siete a mala pena da una giornata”. Si avvicinò al drago di Morzan, lo prese per la coda e lo sbeffeggiò: “Ehi, cucciolino, come stai? Ti diverti? Sappi che aver scelto uno spettro come Cavaliere non è una cosa saggia … Ahahahahahaha”. Quella era la goccia che aveva fatto traboccare il vaso: nessuno poteva prenderlo in giro, tantomeno il suo drago, ma maltrattarlo era troppo. Impazzì dalla rabbia; gridando: “AAAAH!” diede un pugno sul naso a quel pezzente che osava sfidarlo. Gli ricordava Francesco, ma a quel tempo era solo una persona qualunque; adesso però era un Cavaliere e nessuno poteva trattarlo così. Diede un altro pugno a quel pezzente imbecille, e un altro ancora, e ancora, fino a fargli gli occhi neri e la faccia gonfia, ma poi sentì un ruggito tremendo pieno di rabbia: un drago color arancio atterrò davanti a lui e cercò di azzannarlo. Grazie alla sua velocità lo schivò, ma il drago era intento a ucciderlo, quando un secondo ruggito arrivò dal cielo e vide Glaedr calare sopra di lui con in groppa Oromis. Morzan prese il suo drago e si rifugiò sotto il maestoso Glaedr; Oromis scese dal suo drago con uno sguardo deluso, guarì il ragazzino e lo guardò. Il drago arancione volò via insieme al suo Cavaliere. Solo a quel punto Oromis parlò, con tono adirato. “Cosa hai fatto? Che pensavi di fare, eh? Quel drago ti stava per uccidere, e con buon ragione! Hai pestato a sangue il suo Cavaliere! Morzan, dimmi perché! Subito! ORA!” Morzan si fece piccolo piccolo e gli raccontò cosa era successo, sperando che non lo mandassero via per quello che aveva fatto. Attendeva la sentenza di Oromis. “Alla luce del fatto che maltrattava il tuo drago, penso che tu debba restare; però ti impartirò lezioni sul controllo della rabbia”. “Questa è un'ottima notizia! L'ho scampata bella... Devo stare attento, altrimenti rischio di essere cacciato”, pensò Morzan.
Ultima modifica di Galbatorix99 il 15 febbraio 2012, 13:36, modificato 2 volte in totale.
Immagine
Avatar utente
Maestro Shur'tugal
Maestro Shur'tugal
 
Messaggi: 2537
Iscritto il: 13 maggio 2011, 23:00
Località: uru baen
Sesso: Maschio

RE: la vera storia di morzan e brom

da Vasert » 23 novembre 2011, 14:48

interessante stai attento sempre alle ripetizioni

ES

Morzan era pieno di domande e notò che anche Glaerun riempiva di domande il suo maestro,incominciò a sommergerli di domande

così scoprì che i draghi non smettono mai di crescere,non gli dissero cosa gli avrebbero insegnato perché era strettamente confidenziale,gli dissero che i draghi imparano a sputare fuoco a 6 mesi che si grazie al suo legame col suo drago era immortale

x il resto la storia mi piace continua continua gia incominciano a vedersi i primi comportameti di morzan!
Immagine
Tu vieni in punta di piedi ma sei rivoluzione perché mi hai preso e mi hai reso qualcosa di migliore!
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 419
Iscritto il: 12 aprile 2010, 23:00
Località: Du Weldenvarden
Sesso: Maschio

Re: RE: la vera storia di morzan e brom

da Galbatorix99 » 23 novembre 2011, 14:55

Vasert ha scritto:interessante stai attento sempre alle ripetizioni

ES

Morzan era pieno di domande e notò che anche Glaerun riempiva di domande il suo maestro,incominciò a sommergerli di domande

così scoprì che i draghi non smettono mai di crescere,non gli dissero cosa gli avrebbero insegnato perché era strettamente confidenziale,gli dissero che i draghi imparano a sputare fuoco a 6 mesi che si grazie al suo legame col suo drago era immortale

x il resto la storia mi piace continua continua gia incominciano a vedersi i primi comportameti di morzan!


midispiace per la ripetizione...ma sono lieto che ti sia piaciuta il mio intento era proprio far capire il carattere di morzan però non lo voglio descrivere troppo cattivo quindi lo farò un pò buono giusto quanto bnasta a farlo sembrare un cavaliere io ho sempre imaginato che morzan fosse arrogante e ambizioso e solo leggermente dittatoriale poi senza contare che galbatorix influirà parecchio sul carattere di morzan
Immagine
Avatar utente
Maestro Shur'tugal
Maestro Shur'tugal
 
Messaggi: 2537
Iscritto il: 13 maggio 2011, 23:00
Località: uru baen
Sesso: Maschio

Prossimo

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
CHIUDI
CLOSE