lumix oscuritade

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

lumix oscuritade

da lori998 » 23 gennaio 2012, 15:37

ascesa del buio

pezzi di dolore, frammenti di ricordi si staccano dall'anima mia costretti a vagare in eterno nel negro mare della più perversa coscienza, che si lacera, si avvinghia cercando di aggrapparsi a brandelli superstiti che lussuriosi e indolenti mi cadono dalle mani lasciandomi solo con un senso di vuoto,con la colpevolezza di aver ceduto la mia vita all'impienezza umana.
Sorrido, ma il mio è un sorriso sgraziato reso impuro dal piacere di restare impotente alle tentazione dei vogliosi peccati che si soddifano nella conoscenza dell'errato non esitando a commetterlo bramando con furore ciò che non doveva essere e che sfociando nella più oscura corruzione lo trasformano in un ghigno ,folle di maschera della mia esistenza,che
me stesso ha dato vita componendola tassello per tassello riponendo in sè stessa i più celati delitti dell'anima che sempre negati tovano infine un'eterna affermazione impressa a marchio nel mio più più profondo io ,capisco ,l'affermazione del mio essere inaridisce questa dettata realtà,una salvezza si ottiene solo in cambio della distruzione di un' altra ,un unghia si può sacrificare in cambio di un braccio teso.
mi avvicino all'opprimente baratro e taglio,taglio l'ancora che mi dovrebbe tenere legato a questa vita., condizione umana,ma che mi lega solo alla consapevolezza della mia impura esistenza.
Cado,
cado
in un buio abisso
di nero
infinito che mi avvolge
e sembra cullarmi ,ma in realtà
mi soffoca.

Qualcuno mi chiama nel mare dei ricordi ed emerge innalzando dentro di me un magnifico canto di lode.

mi chino,non lo voglio udire e godo della sensazione dei miei peccati che mi ostruiscono l'anima,la sensazione svanisce e mi lascia prigioniera della trasfigurazione di me stessa che che si soddisfa del suo meritato trionfo banchettando della mia


sofferenza.


In quel momento ,il più atroce della mia nefasta caduta mi assale, mi assale,impassibile al mio dolore, la consapevolezza della mia miserezza,della mia vergogna, delle crudeltà che ho operato,rovinando il meraviglioso dono a me offerto
mi rannicchio,nei più recessi meandri del mio essere

chiedendo,


l'avverarsi,

di una nuova possibilità di vita

che



non


arriverà
Ultima modifica di lori998 il 23 gennaio 2012, 21:08, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da dj-fantasy » 23 gennaio 2012, 20:28

wow... sono senza parole... bellissima :) :) :) :)
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1301
Iscritto il: 14 novembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 23 gennaio 2012, 22:55

S'innalza la la luce
il buio riflette sulla mia pelle sbiadite lagrime amare
ricordi che con la loro devastante crudezza mi devastano ,
voglio urlare, ma ho la bocca chiusa,
corro contando sulla dolcezza del dolore fisico , corro, per cercare l'emmifera sansazione di poter sfuggire a questo muto inferno di innegabili giustizie,corro,per gustare la gioia di un falso momento in cui poter attingere all'oblio per buttarmici dentro, bocconi, cercando il riposo di una vita rafferma ,senza inizio ne fine.
omi lascio avvolgere , mi lascio avvolgere in quel grigio mantello senza significato che mi si annoda al petto, misero ricalco, del mio tentativo destinato a volgere in fallimento.
Ma ormai,ormai non importa,non voglio cimentarmi nella ricerca di realtà confuse e ai miei occhi prive di significato, ma smarrire il mio immondo essere, unico e annullante modo per non patire ancora le passate sofferenze ,per porre fine alla mia interminabile sofferenza.

il patto con le ombre è quasi terminato manca solo la mia firma , la mia ultima e consolante decisione,prima della cessazione di ogni pensiero.

mi avvicino , mi avvicino sempre di più al voto baratro pronto a suggellare il patto, a consumare l'ultimo atto,l'ultimo atto , di una misera tragedia priva di spettatori.

prendo il coltello pronto a lasciar cadere solo un'ultima goccia di sangue nel baratro,un ultima goccia,un ultima goccia di vita come pegno dell'anima mia.
l' oggetto , mi scivola via dalla mano uncinata,come ad indicarmi la sventatezza del mio ultimo gesto,ma ormai

è troppo tardi .
raccolgo il coltello ,ma mentre lo stringo nel pugno ad un soffio dalla mia carne, ad un soffio dalla mia cessazione assoluta, la crudel lama mi si frantuma tra gli artigli per disperdersi nel nero più nero .

E nel silenzio che trascende la tempesta una striscia di luce si lancia,
si lanci a capofitto indomita nell'oscurità,pronta ad indicarmi la via.

Io la guardo mentre , sorridendo , lei opera, la disfatta ,di questo tristo mondo.
Io la guardo ,la guardo, eppur non oso toccarla temendo di contagiarla con la mia impurezza ,ma,lei,lei, è venuta per me,per portare,a termine, la missione , affidatagli da Dio onnipotente.
Lei,fiera, ma gentile mi si avvicina ,io allora raccolgo
,raccolgo,il suo gioioso invito e mentre lei mi tende la salvezza e io l'accolgo, il mio animalesco arto , svanisce,
svanisce,lasciando posto alla mia vera mano con la quale mi aggrappo,disperatamente a lei,alla vita, alla consapevolezza

di ciò che potrebbe essere ,
del futuro ,
di una


rinascita

che

camminando

per la via

della salvezza




so






che


arriverà
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 24 gennaio 2012, 15:20

Ascesa del buio,S’innalza la luce

pezzi di dolore, frammenti di ricordi si staccano dall'anima mia costretti a vagare in eterno nel negro mare della più perversa coscienza, che si lacera, si avvinghia cercando di aggrapparsi a brandelli superstiti che lussuriosi e indolenti mi cadono dalle mani lasciandomi solo con un senso di vuoto,con la colpevolezza di aver ceduto la mia vita all'impienezza umana.
Sorrido, ma il mio è un sorriso sgraziato reso impuro dal piacere di restare impotente alle tentazione dei vogliosi peccati che si soddifano nella conoscenza dell'errato non esitando a commetterlo bramando con furore ciò che non doveva essere e che sfociando nella più oscura corruzione lo trasformano in un ghigno ,folle di maschera della mia esistenza,che
me stesso ha dato vita componendola tassello per tassello riponendo in sè stessa i più celati delitti dell'anima che sempre negati tovano infine un'eterna affermazione impressa a marchio nel mio più più profondo io ,capisco ,l'affermazione del mio essere inaridisce questa dettata realtà,una salvezza si ottiene solo in cambio della distruzione di un' altra ,un unghia si può sacrificare in cambio di un braccio teso.
mi avvicino all'opprimente baratro e taglio,taglio l'ancora che mi dovrebbe tenere legato a questa vita., condizione umana,ma che mi lega solo alla consapevolezza della mia impura esistenza.
Cado,
cado
in un buio abisso
di nero
infinito che mi avvolge
e sembra cullarmi ,ma in realtà
mi soffoca.

Qualcuno mi chiama nel mare dei ricordi ed emerge innalzando dentro di me un magnifico canto di lode.

mi chino,non lo voglio udire e godo della sensazione dei miei peccati che mi ostruiscono l'anima,la sensazione svanisce e mi lascia prigioniera della trasfigurazione di me stessa che che si soddisfa del suo meritato trionfo banchettando della mia


sofferenza.


In quel momento ,il più atroce della mia nefasta caduta mi assale, mi assale,impassibile al mio dolore, la consapevolezza della mia miserezza,della mia vergogna, delle crudeltà che ho operato,rovinando il meraviglioso dono a me offerto
mi rannicchio,nei più recessi meandri del mio essere

chiedendo,


l'avverarsi,

di una nuova possibilità di vita

che



non


arriverà



il buio riflette sulla mia pelle sbiadite lagrime amare
ricordi che con la loro devastante crudezza mi devastano ,
voglio urlare, ma ho la bocca chiusa,
corro contando sulla dolcezza del dolore fisico , corro, per cercare l'emmifera sansazione di poter sfuggire a questo muto inferno di innegabili giustizie,corro,per gustare la gioia di un falso momento in cui poter attingere all'oblio per buttarmici dentro, bocconi, cercando il riposo di una vita rafferma ,senza inizio ne fine.
omi lascio avvolgere , mi lascio avvolgere in quel grigio mantello senza significato che mi si annoda al petto, misero ricalco, del mio tentativo destinato a volgere in fallimento.
Ma ormai,ormai non importa,non voglio cimentarmi nella ricerca di realtà confuse e ai miei occhi prive di significato, ma smarrire il mio immondo essere, unico e annullante modo per non patire ancora le passate sofferenze ,per porre fine alla mia interminabile sofferenza.

il patto con le ombre è quasi terminato manca solo la mia firma , la mia ultima e consolante decisione,prima della cessazione di ogni pensiero.

mi avvicino , mi avvicino sempre di più al voto baratro pronto a suggellare il patto, a consumare l'ultimo atto,l'ultimo atto , di una misera tragedia priva di spettatori.

prendo il coltello pronto a lasciar cadere solo un'ultima goccia di sangue nel baratro,un ultima goccia,un ultima goccia di vita come pegno dell'anima mia.
L’ oggetto , mi scivola via dalla mano uncinata,come ad indicarmi la sventatezza del mio ultimo gesto,ma ormai

è troppo tardi .
raccolgo il coltello ,ma mentre lo stringo nel pugno ad un soffio dalla mia carne, ad un soffio dalla mia cessazione assoluta, la crudel lama mi si frantuma tra gli artigli per disperdersi nel nero più nero .

E nel silenzio che trascende la tempesta una striscia di luce si lancia,
si lanci a capofitto indomita nell'oscurità,pronta ad indicarmi la via.

Io la guardo mentre , sorridendo , lei opera, la disfatta ,di questo tristo mondo.
Io la guardo ,la guardo, eppur non oso toccarla temendo di contagiarla con la mia impurezza ,ma,lei,lei, è venuta per me,per portare,a termine, la missione , affidatagli da Dio onnipotente.
Lei,fiera, ma gentile mi si avvicina ,io allora raccolgo
il suo gioioso invito e mentre lei mi tende la salvezza e io l'accolgo, il mio animalesco arto , svanisce,
svanisce,lasciando posto alla mia vera mano con la quale mi aggrappo,disperatamente a lei,alla vita, alla consapevolezza

di ciò che potrebbe essere ,
del futuro ,
di una


rinascita

che

camminando

per la via

della salvezza




so






che




arriverà
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da Marty_Fair_ » 24 gennaio 2012, 18:33

Ciao lori998, sono un pò in ritardo per queste tue ultime due creazioni. Sono belle e significative, emanano una profonda delusione nei confronti della vita ma allo stesso tempo un profondo desiderio di qualcosa che non c'è, una speranza, seppur esile, cui aggrapparsi. Sono rimasta felicemente sorpresa dall'uso che fai del lessico: è arguto e particolare, apprezzo molto il fatto che tu utilizzi termini un pò in disuso che rendono benissimo i tuoi sentimenti. A prima vista il testo può sembrare un pò confusionario ma ad una seconda lettura lo si apprezza molto di più. Bravo!! Vai così ;) :) :D
Le sciocchezze smettono di essere tali se compiute da persone di giudizio.
[Jane Austen *Emma*]

... ecco il mio segreto, è molto semplice: non vedo bene che col cuore poichè l'essenziale è invisibile agli occhi.
(Il piccolo principe)
Avatar utente
Argetlam
Argetlam
 
Messaggi: 237
Iscritto il: 1 gennaio 2012, 0:00
Località: All'ombra del vento, nascosta tra le stelle con in mano una pergamena e inchiostro di sogni..l...
Sesso: Femmina

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 24 gennaio 2012, 20:06

grazie mille marty :) :) :) sono contento che le cinque ore di lavoro da me impiegate siano state spese , la poesia è un piccolo omaggio a Dante Alighieri :sospettoso: lascio a te e a chi verrà a leggerla il compito di scoprirlo
Come mai hai parlato di due creazioni e non tre
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da notteluna » 24 gennaio 2012, 21:13

Bellissime creazioni iori!!!!!! :O :O :O dico davvero! sono senza parole :blink: il tuo stile di scrittura (si dice così?!?xD) è molto coinvolgente :rolleyes: aspetto altre tue creazioni :laugh:
Immagine
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1218
Iscritto il: 19 marzo 2010, 0:00
Località: London (magari)
Sesso: Femmina

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 24 gennaio 2012, 22:06

grazie mille notteluna,vedrò di postare qualcos'altro forse...domani
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da callistor_des » 25 gennaio 2012, 20:37

:blink: sono stupita,complimenti ti sarà costato ore di lavoro,ma il risultato è sorprendente.
Sono d'accordo con quello che ha detto marty fair,hai utilizzato un lessico ricercato e ormai in disuso,ma che aumenta il pregio della tue creazioni.E se ti sei ispirato a dante,non mi viene difficile crederlo,anche lui utilizzava termini rari e ricercati,basta vedere le prime poesie giovanili o la terza cantica sul Paradiso della Divina Commedia ;)
Ancora complimenti :) :)
Anima inquieta
erri alla fine di un sogno
fra boschi di salici piangenti in terre senza sole
la neve si tinge di pennellate di aurora
il ghiaccio preme sul sospiro struggente.
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 424
Iscritto il: 21 febbraio 2011, 0:00
Località: sotto la stella del destino con una mano tra la carta e l'inchiostro
Sesso: Femmina

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 11 febbraio 2012, 14:42

La maschera dell'esistenza

LUCE
Santuario di pensieri che si oppone al perpetuo, annullarsi del buio, luce che crea, luce di un tiepido fuoco, che scalda ma non strugge, luce di un cammino verso la più candida innocenza, luce che modella, luce del mondo . Figlia del dolore, che rinasce in vita, che si afferma nell'esistenza.

Buio
nella lurida, stagnante, immondezza umana
eccheggia il folle urlo dell'uomo
trapassato dalla devastazione
cerca bramoso,
invano
una passata esistenza,
nella oppressione di un’esistenza
che soffre contemplando l’impossibile
dal rosso cancello dei peccati.
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da dominavindr » 11 febbraio 2012, 15:14

Sono senza parole sei bravissima, mi hai lasciata di stucco , come fai? :O è sorprendente come scrivi! complimenti davvero!
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 88
Iscritto il: 3 gennaio 2012, 0:00
Località: Ilirea
Sesso: Femmina

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 11 febbraio 2012, 19:29

grazie mille domina vindr :)
[spoiler] un unica cosa sono un maschio :) [/spoiler]
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da Marty_Fair_ » 15 febbraio 2012, 14:17

Molto bella e profonda, hai usato immagini particolari e molto significative per descrivere il buio e la luce, mi è piaciuta soprattutto la descrizione del buio. Incantevole l'immagine finale ("Il rosso cancello del peccato"). Bravo mi è piaciuta davvero molto. Solo una cosa, so che forse hai scritto di getto e quindi ti è venuto naturale scrivere tutto di seguito (capita sempre anche a me), però forse lo scritto risulterebbe più scorrevole se tu fossi andato a capo. (Le mie solite stupide critiche da quattro soldi :P )In ogni caso bravo :)
Le sciocchezze smettono di essere tali se compiute da persone di giudizio.
[Jane Austen *Emma*]

... ecco il mio segreto, è molto semplice: non vedo bene che col cuore poichè l'essenziale è invisibile agli occhi.
(Il piccolo principe)
Avatar utente
Argetlam
Argetlam
 
Messaggi: 237
Iscritto il: 1 gennaio 2012, 0:00
Località: All'ombra del vento, nascosta tra le stelle con in mano una pergamena e inchiostro di sogni..l...
Sesso: Femmina

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 18 marzo 2012, 21:53

per marty

[spoiler][/spoiler]come osi dire ''critiche da quattro soldi''?io posto per ricevere critiche e le tue sono particolarmente interessanti , suggerimenti stimanti ed allo stesso tempo miglioranti il mio lavoro , quindi se le tue critiche ottimizzano il mio lavoro ti pregherei di non smettere di criticare [spoiler]como osi dire ''critiche da quattro soldi''?io posto per ricevere critiche e le tue sono particolarmente interessanti , suggerimenti stimanti ed allo stesso tempo miglioranti il mio lavoro , quindi se le tue critiche ottimizzano il mio lavoro ti pregherei di non smettere di criticare
Ultima modifica di lori998 il 22 maggio 2012, 18:39, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio

RE: lumix oscuritade

da lori998 » 19 maggio 2012, 15:59

Vita

vita

Incanto sei , o vita
Guizzano sulle gemme meravigliosi fiori ,
tremuleprimule,
affiorano a te ,
incanto,
di un paradiso anteposto all’eterno.



.

Aggiunto dopo 56 minuti:

dubbio

elogio ,di solitarie valli di nulla
aleggi tra l'uomo , mutandone i sospiri ,
anima inquieta , vegli, nell'ombra di un effimera vita,
condannata all'umano dal peso dei ricordi trascinanti




Mesta
Eterna inquietudine al calare del giorno ,
silenzioso timore , volto a una passata esistenza,
sfumare d’alba al rosso crepuscolo ,
è il rimpianto dell’uomo , fragile agonia nella notte ,
mesta consolazione d’oblio.









Quieto finire

L’uomo dispera l’effimero suo essere ,
contempla tristemente l’abisso ,
geme, la consapevolezza del suo nullificare,
l’abisso a sé seduce , quieto induce , piangente oblio di vita ,
mera consolazione all’anima, l’essere fugge .
l’uomo avanza,
certo,
del non ritorno,
sul cinereo lastricato della morte.






veglia
L’alba trascende l’indomine oscurità , nel buio, luce s’afferma, incanto meraviglioso a vedersi , tenue chiarore , di una rinascita , misericordioso ,affiora, un meraviglioso lumine , la coscienza di un possibile ritorno all’essere. Prendono nascita,
tentennati , sfumati cenni d’invito volti ad un oltre infinito ed irrisorio , una dolce veglia ,fugge l’eterno canto del nullificare , fugge perplessità e inquiete incertezze , inebria , risanatrice ,la consapevolezza ,di un alba ,che lascia posto al compiersi del suo avvenire.
la Vita Non Torna,
Rinasce.
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 gennaio 2012, 0:00
Località: ovunque ci sia un buon libro da leggere
Sesso: Maschio


 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
CHIUDI
CLOSE