Poesie di Kalokagathia

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

RE: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 28 novembre 2013, 0:07

Tramonto di Mare

Spilla all'imbrunire
di sangue la sera.
Ferita, adagiata
lungo il confine del mondo
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

RE: Poesie di Kalokagathia

da callistor_des » 28 novembre 2013, 20:53

E' una poesia interessante con poche parole e in soli quattro versi sei riuscito a rendere l'immagine di un tramonto nella sua essenza e unicità. Mi sono piaciuti soprattutto gli ultimi due, trovo originale l'idea di un tramonto che appare come una ferita sul confine del mondo, che quasi sembra evocare un orizzonte senza fine. :)
Anima inquieta
erri alla fine di un sogno
fra boschi di salici piangenti in terre senza sole
la neve si tinge di pennellate di aurora
il ghiaccio preme sul sospiro struggente.
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 424
Iscritto il: 21 febbraio 2011, 0:00
Località: sotto la stella del destino con una mano tra la carta e l'inchiostro
Sesso: Femmina

Re: RE: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 29 novembre 2013, 15:44

callistor_des ha scritto:E' una poesia interessante con poche parole e in soli quattro versi sei riuscito a rendere l'immagine di un tramonto nella sua essenza e unicità. Mi sono piaciuti soprattutto gli ultimi due, trovo originale l'idea di un tramonto che appare come una ferita sul confine del mondo, che quasi sembra evocare un orizzonte senza fine. :)


Ti ringrazio per l'approfondita analisi e per l'apprezzamento :)
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

RE: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 15 febbraio 2014, 10:25

Ferite di Vita

Ferite ingenue d'un bambino
che con piede svelto
assapora il mondo.

Ferite passionali d'un fanciullo
che con animo d'impeto
vive l'ardente fervore.

Ferite mature d'un uomo
che con spirito consunto
affronta le sfide della vita.

Ferite antiche
nel cuore e nell'animo
del vecchio solo
che è stato tutto
e presto sarà nulla.
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

Re: Poesie di Kalokagathia

da elysasvit-kona » 16 febbraio 2014, 19:20

0.0 bellissima
Immagine

Immagine
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 18 settembre 2013, 23:00
Località: Ellesmera
Sesso: Femmina

Re: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 16 febbraio 2014, 22:52

elysasvit-kona ha scritto:0.0 bellissima


Felice ti sia piaciuta! :)
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

RE: Poesie di Kalokagathia

da callistor_des » 20 febbraio 2014, 17:44

E' una poesia singolare, hai scelto i quattro stadi principali della vita umana per descrivere le pene e le sofferenze che lasciano cicatrici e ferite nel nostro animo. Ottima scelta direi e il componimento risulta scorrevole e piacevole da leggere allo stesso tempo. Posta presto :)
Anima inquieta
erri alla fine di un sogno
fra boschi di salici piangenti in terre senza sole
la neve si tinge di pennellate di aurora
il ghiaccio preme sul sospiro struggente.
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 424
Iscritto il: 21 febbraio 2011, 0:00
Località: sotto la stella del destino con una mano tra la carta e l'inchiostro
Sesso: Femmina

RE: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 23 febbraio 2014, 17:44

felice del tuo apprezzamento ;)
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

RE: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 28 febbraio 2014, 0:08

Addentando il vuoto

Come un pittore dagli occhi spenti
tingerò di accese pennellate
le tele del cuore.

Come un musico dall'udito flebile
comporrò motivi
di infinite emozioni.

Come un uomo giunto al suo zenit
lascerò scorrere la vita
addentando il vuoto.
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

Re: Poesie di Kalokagathia

da theBard » 2 marzo 2014, 11:29

complimenti! le tue poesie sono molto belle e ben pensate :) "addentando i vuoto" è meravigliosa, anche se gli ultimi versi li ho trovati un po enigmatici :laugh:
"I bei libri si distinguono perché sono più veri di quanto sarebbero se fossero storie vere". Ernest Hemingway

http://poesiedellaverita.altervista.org/
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 25 febbraio 2014, 0:00
Località: Terra dei Draghi
Sesso: Maschio

Re: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 3 marzo 2014, 18:39

theBard ha scritto:complimenti! le tue poesie sono molto belle e ben pensate :) "addentando i vuoto" è meravigliosa, anche se gli ultimi versi li ho trovati un po enigmatici :laugh:


Mi fanno piacere queste tue parole :)
L'enigmaticità della poesia è spesso una caratteristica poichè lascia al lettore la libertà di interpretare le parole
a seconda del proprio stato d'animo durante la lettura.
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

Re: Poesie di Kalokagathia

da theBard » 4 marzo 2014, 9:58

Kalokagathia ha scritto:
theBard ha scritto:complimenti! le tue poesie sono molto belle e ben pensate :) "addentando i vuoto" è meravigliosa, anche se gli ultimi versi li ho trovati un po enigmatici :laugh:


Mi fanno piacere queste tue parole :)
L'enigmaticità della poesia è spesso una caratteristica poichè lascia al lettore la libertà di interpretare le parole
a seconda del proprio stato d'animo durante la lettura.

si hai ragione, ma credo che solo il poeta può capire a fondo il significato di ciò che ha scritto, anzi, spesso neanche lui! :)
anch'io scrivo poesie e devo dire che spesso rileggendole non capisco il loro significato...
"I bei libri si distinguono perché sono più veri di quanto sarebbero se fossero storie vere". Ernest Hemingway

http://poesiedellaverita.altervista.org/
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 25 febbraio 2014, 0:00
Località: Terra dei Draghi
Sesso: Maschio

RE: Poesie di Kalokagathia

da callistor_des » 7 marzo 2014, 18:23

E' una poesia molto particolare per via del titolo che viene poi ripreso nel verso conclusivo a suggellarne la fine. Ha un significato oscuro che non è semplice da penetrare ma in questo secondo me sta la sua bellezza perché lascia spazio alla creatività. :)
Anima inquieta
erri alla fine di un sogno
fra boschi di salici piangenti in terre senza sole
la neve si tinge di pennellate di aurora
il ghiaccio preme sul sospiro struggente.
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 424
Iscritto il: 21 febbraio 2011, 0:00
Località: sotto la stella del destino con una mano tra la carta e l'inchiostro
Sesso: Femmina

RE: Poesie di Kalokagathia

da Kalokagathia » 24 marzo 2014, 0:12

callistor_des ha scritto:E' una poesia molto particolare per via del titolo che viene poi ripreso nel verso conclusivo a suggellarne la fine. Ha un significato oscuro che non è semplice da penetrare ma in questo secondo me sta la sua bellezza perché lascia spazio alla creatività. :)


nulla da dire hai compreso in pieno il significato :)

Aggiunto dopo 23 secondi:

theBard ha scritto:
Kalokagathia ha scritto:
theBard ha scritto:complimenti! le tue poesie sono molto belle e ben pensate :) "addentando i vuoto" è meravigliosa, anche se gli ultimi versi li ho trovati un po enigmatici :laugh:


Mi fanno piacere queste tue parole :)
L'enigmaticità della poesia è spesso una caratteristica poichè lascia al lettore la libertà di interpretare le parole
a seconda del proprio stato d'animo durante la lettura.

si hai ragione, ma credo che solo il poeta può capire a fondo il significato di ciò che ha scritto, anzi, spesso neanche lui! :)
anch'io scrivo poesie e devo dire che spesso rileggendole non capisco il loro significato...


spesso capita

Aggiunto dopo 4 minuti:

theBard ha scritto:
Kalokagathia ha scritto:
theBard ha scritto:complimenti! le tue poesie sono molto belle e ben pensate :) "addentando i vuoto" è meravigliosa, anche se gli ultimi versi li ho trovati un po enigmatici :laugh:


Mi fanno piacere queste tue parole :)
L'enigmaticità della poesia è spesso una caratteristica poichè lascia al lettore la libertà di interpretare le parole
a seconda del proprio stato d'animo durante la lettura.

si hai ragione, ma credo che solo il poeta può capire a fondo il significato di ciò che ha scritto, anzi, spesso neanche lui! :)
anch'io scrivo poesie e devo dire che spesso rileggendole non capisco il loro significato...


spesso capita

Aggiunto dopo 1 minuti:

Ho Catturato una Lacrima

L'ho sentita nascere
Plasmarsi lentamente
E quando s'è fatta piena
L'ho vista fuggire
Sulla mano fredda
Adagiata sul dorso
Se ne sta morente
L'ho coperta con il palmo
Per non lasciarla rifuggire
E custodirla poi
Nella teca dei ricordi.
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 16 giugno 2013, 23:00

RE: Poesie di Kalokagathia

da callistor_des » 26 marzo 2014, 20:15

Ottima la descrizione che hai fatto di una semplice lacrima, con dei versi sei riuscito a rendere un'immagine delicata e fuggevole come i ricordi stessi. Mi è piaciuta davvero molto :) :)
Anima inquieta
erri alla fine di un sogno
fra boschi di salici piangenti in terre senza sole
la neve si tinge di pennellate di aurora
il ghiaccio preme sul sospiro struggente.
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 424
Iscritto il: 21 febbraio 2011, 0:00
Località: sotto la stella del destino con una mano tra la carta e l'inchiostro
Sesso: Femmina

PrecedenteProssimo

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
CHIUDI
CLOSE