the bond twin

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

the bond twin

da eragonarya » 7 settembre 2013, 16:41

ciao ragazzi dato che sono rimasta delusa dalla fine di inheritance ho deciso di scrivere una ff e di interpretarla come una spechi di continuazione del ciclo... spero vi piaccia ecco alcune cose che dovreste sapere prima di iniziare a leggere,

[color=violet] sono passati poco più di 30 anni dalla sconfitta di galbatorix e eragon insieme ai 20 elfi alle uova e agli eldunari.dopo circa 25 anni un uovo grigio perla si schiuse davanti a un elfo di nome Adurn che aveva chiamato il suo drago Hìrador,dopodiché alla città era giunto una urgali di nome Namher con un drago arancione chiamato Briam,un elfa di nome Vanisa con una dragonessa di un colore che andava dal celeste al verde chiarissimo chiamata Angrav,un umano di nome Morin e il suo drago bianco chiamato Umaroth in onore del drago di Vrael capo dell ex ordine dei cavalieri,e poi era giunta la dragonessa lilla Jula con il suo Cavaliere un nano chiamato Rothgar in onore del re dei nani caduto in battaglia per mano di Murtagh. a proposito di murtagh beh lui dopo circa 10 anni e dopo aver sistemato per benino le sue idee è ricomparso nel mondo civilizzato con castigo e hanno deciso di aiutare eragon con la città dei cavalieri, anche arya dopo un po si rende conto che essere cavaliere è più importante di essere regina così anche lei e firnen raggiungono eragon
[/color]




ecco il primo capitolo spero vi piaccia anche se non è lunghissimo
[color=violet]
capitolo 1


eragon girovagava solo per la città dei cavalieri assorto nei suoi pensieri deprimenti quando saphira gli atterò davanti con un sonorissimo tonfo, saphira cosa fai mi hai spaventato. eragon piccolo mio anche con 30 di vita insieme anni alle spalle ancora ti sorprendi a vedermi. non mi sorprendo a vedermi saphira pero potevi avvisarmi che mi saresti atterrata praticamente in testa. beh eragon siamo legati con un legame mantale fortissimo potevi perrcepirmi. ero assorto nei pensieri sappi… eragon se mi chiami così ancora una volta giuro che ti porto su una montagna e ti lascio li. scusa che ce di male in questo simpatico nomignolo? comunque cosa vuoi?. non essere così scorbutico erri, visto anche io ti ho trovato un nomignolo!! comunque ono venuta a riportarti alla festa di compleanno della tua fidanzata, sai è da maleducati andarsene così, forza sali. con un sospiro eragon salì sul dorso possente di sapira e poi arya non è la mia fidanzata siamo solo molto amici ok?? eragon sono quasi 10 anni che arya vive qui e ancora non ti sei deciso? saphira ora non voglio parlane, forza andiamo il mondo si incrino sotto eragon quando saphira spicco un potente balzo, con due battiti di ala arrivò alla piazza dove si tenevano i festeggiamenti per il compleanno di arya che appena lo vide disse '' eragon dove sei stato?'' eragon colto alla sprovvista disse '' ehm.. vedi io… sono andato in bagno un attimo'' con suo stupore ad arya non sembro importare troppo della sua bugia e disse '' oh beh ti sei perso la torta, vieni te ne ho conservata una fetta'' eragon assaporo la torna fatta da mani elfiche e dopo qualche sorso di idromele di troppo il mondo sfumò tra le risate dei suoi amici...
quando gli occhi nocciola di eragon si riaprirono sul modo si accorse di essere in camera sua, si chiese com ci fosse arrivato ma poi si disse che non aveva molta importanza, così cominciò la routine quotidiana lavandosi e radendosi quando ancora mezzo insonnolito una voce fin troppo familiare gli risuono in testa eragon possibile che non ti ricordi che benedetto giorno sia oggi?? si saphira me lo ricordo oggi devo assistere alla schiusa delle uova tramite lo specchio magico, comunque buongiorno. buongiorno anche a te piccolo mio, vedo che ci siamo ricordati eh? bravo non me lo aspettavo. vedi io ti sorprendo sempre sappi e così dicendo si avvio alle cucine dove rubò un panino al cioccolato e un arancia, l orario della colazione era passato da un pezzo ormai, dopodiché si accinse a raggiungere li altri alla sala grade. quanfo arrivò li trovo già seduti a discutere se si sarebbe schiuso o meno l uovo, quando lo videro murtagh esclamo '' ah eragon vedo che ci hai degnato della tua presenza, ora possiamo cominciare la videoconferenza, ti piace il nuovo termine che ho inventato?'' '' si molto carino'' rispose lui frettolosamente, ''direi che possiamo cominciare'' e così dicendo si avvicino allo specchio e sussurro poche parole dopodiché si mise a sedere nella sedia tra arya e blodgharm aspettando che il contatto si stabilisse, dopo qualche secondo una donna sulla bellissima anche se un po matura comparve sullo schermo,alle sue spalle si poteva chiaramente vedere una lunga fila di bambini e ragazzi che parlottavano rumorosamente '' ciao eragon '' '' salve a te regina nasuada, vi trovo in ottima forma… dopo un rapido scambio di convenevoli si procedette al dunque, su un piedistallo ricoperto di cuscini un uovo attirava lo sguardo di tutti, eragon dovette ammettere che era veramente bello e perfetto con quella delicata ragnatela di striature nere che si facevano largo tran verde scuro e intensissimo, anche se la sua caratteristica più evidente era che l uovo era grosso quasi il doppio di uno normale , tuttavia non penso fosse un problema… guardo per quasi mezz ora ragazzini che speranzosi prendevano l uovo tra le mani e ragazzini delusi che tornavano dalle loro madri affranti. ad un certo punto notò qualcosa di insolito due ragazzini identici litigavano con la guardia che gentilmente gli spiegava che dovevano toccare l uovo uno alla volta ma a quanto pare i gemelli con la scusa che nella vita avevano fatto tutto insieme volevano toccare l uovo all unisono, la guardia rassegnata li fece passare così loro posarono una mano ciascuno sull uovo e aspettarono qualche secondo col fiato sospeso poi la guardia fece loro cenno di andarsene quando uno squittio si levò dall uovo catturando l attenzione generale, poco alla vota sulla superficie dell uovo si formarono piccole crepe finche pezzettini si staccarono rivelando un indistinguibile miscuglio di ali zampe e code finchè quella che eragon identifico come una piccola creaturina di dimostrarono essere due draghi identici…
[/color]
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da erica300 » 7 settembre 2013, 18:38

wow sono la prima a commentare !!!!!!!!!!!!
che dire : l' idea è originale ,ma ti consiglio di scrivere in corsivo i dialoghi "mentali" perchè in alcuni punti non si riesce a capire , e poi... rileggi il testo tante volte per riuscire ad individuare ogni piccolo errore anche il più insignificante ( hanno detto molte volte anche a me la stessa cosa :P ) :)
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 12 maggio 2013, 23:00
Località: al campo mezzosangue
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 7 settembre 2013, 18:54

ciao erica grazie per aver commentato, in realta quando l ho scritto i discorsi mentali erano in corsivo ma si vede che nel fare copia incolla sono tornati normali o qualcosa così boh non saprei grazie ancora comunque
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da DaubleGrock » 7 settembre 2013, 21:08

L'idea è davvero carina, continua così ho trovato solo qualche errore, mi fa piacere che finalmente Arya si sia accorta che fare la regina non sia proprio il suo più grande talento :laugh: finalmente è con Eragon, chissà forse ci sarà finalmente una coppia Eragon/Arya :sospettoso:
Immagine
"I looked at him and I saw myself"
by Hiccup to Astrid in How To Train Your Dragon I
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1022
Iscritto il: 18 febbraio 2013, 0:00
Località: Ovunque mi porti il vento
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 7 settembre 2013, 23:29

ho in mente un cosuccia per eragon ed arya [spoiler] vi dico subito che non sarò troppo melensa e scontata [/spoiler]
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

Re: RE: the bond twin

da erica300 » 8 settembre 2013, 21:12

eragonarya ha scritto:ciao erica grazie per aver commentato, in realta quando l ho scritto i discorsi mentali erano in corsivo ma si vede che nel fare copia incolla sono tornati normali o qualcosa così boh non saprei grazie ancora comunque


scusami ma ... grazie per cosa ??? forse sono io che ti dovrei ringraziare di aver scritto questa ff
comunque anche a me è capitato nei dialoghi in corsivo non ti preoccupare :P ;)
continua presto :D

Aggiunto dopo 1 minuti:

eragonarya ha scritto:ho in mente un cosuccia per eragon ed arya [spoiler] vi dico subito che non sarò troppo melensa e scontata [/spoiler]


ahahahah così la faccenda diventa più intriganti di quanto credevo :P
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 12 maggio 2013, 23:00
Località: al campo mezzosangue
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 8 settembre 2013, 22:57

si, anzi vi posso anticipare che questa prima parte della ff è un po' come una specia di nitroduzione, la seconda parte sarà più avvincente, domani penso di postare il prossimo capitolo...
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 9 settembre 2013, 12:48

wow allora ecco il nuovo capitolo che si è rivelato più difficile di quanto sembrasse, ci tengo a precisare che i gemelli non sono fred e giorge weasley anche se un po' ho preso spunto da loro :P :P :P :P :P , non aspettatevi chissacche perché questa è ancora una specie di ''introduzione'' e la parte avventurosa arriverà dopo comunque ecco a voi signore e signori il capitolo




capitolo 2

eragon si girò d'istinto alla finsetra per guardare saphira preoccupato, una cosa così non era mai successa saphira cosa ne pensi? non lo so eragon, parliamone dopo ora nasuada sta aspettando che tu dica qualcosa, eragon si era dimenticato di esse ancora in contatto con ilirea così tornato a rivolgere lo sguardo allo specchio magico disse '' congratulazioni a t.. a voi nuovi cavalieri, sappiate che essere scelti da un drago o dragonessa è un grande onore,immagiono avrete mote domande, non peroccupatevi al più presto i vostri dubbi verranno chiariti'' e dopo lo scambio di convenevoli chiusero la comunicazione. la tensione era palpabile della stanza, alla fine u blodgharm a rompere il silenzio '' dobbiamo andare a vedere '' '' si blodgharm ha ragione dobbiamo recarci a illirea al più presto, ma non tutti spaventeremmo i nuovi cavalieri, gli allievi resteranno qui con qualcuno'' esordi eragon, fu murtagh a prendere la parola '' resto qui io, tu e arya dovete andare'' '' non o sono andare soli'' disse l'elfo lupo '' è troppo pericoloso, se Eragon è d'accordo verremo anche io lifaen e yaela '' ''va bene'' acconsentì eragon, qualcuno corra ad informare umaroth e gli altri eldunarì anche loro verranno, paritremo stasera, non possiamo indugiare ancora'' '' per me va bene disse arya stasera dopo cena in piazza con le provviste'' tutti erano d' accordo dovevano partire subito...

si incontrarno nella piazza principale Eragpn , arya , saphira , firnen ,blodgarm lifaen yaela il cuore dei cuori di valdr il drago più vecchio insieme a quello di glaedr e umaroth, decisero che avrebbero viaggiato leggeri, i draghi si alzarono silenziosi in volo. volarono tutta la notte e tutto il giorno seguente, quando arya disse penso sia meglio fermerci per una breve sosta così arretrarono in una pianura desertica dove con la magia estrassero l acqua dal terreno e mangiarono una paio di verdure essiccate, si liberarono dai bisogni corporali e ripresero il viaggio. non si fermarono per altri 2 giorni finchè dovettero atterrare per far mangiare e riposare i draghi, in poco più di una settimana raggiunsero illirea, dove vennero calorosamente accolti da tutta la corte di nasuada, molto felice di rivederlo dato che era molto che non si vedevano e rimanevano comunque ottimi amici, stenza tane cerimonie arya chiese di vedere i piccoli draghi, così jormundur li condusse negli alloggi del castello riservati ai cavalieri dei draghi. eragon busso alla porta di legno massello intarsiata, un ragazzin che poteva avere massimo 15 anni gli aprì la porta, solo allora eragon si accorse di quanto di somigliavano i gemelli, capelli rossicci viso lentigginoso e occhi penetranti verde scurissimo che parevano scrutarti l'anima. sui due lati lunghi della stanza rettangolare si trovavano due letti a baldacchino, per il resto la stanza era spoglia con una scrivania e una porta che dava sul bagno. sul letto di destra era seduto l' altro gemello che giocherellava con i due draghetti '' salve'' dissero praticamente in coro '' buongiorno a voi shur'tugal, immagino che sappiate chi siamo, lei è arya cavaliere del drago firnen io sono eragon ammazzaspettri cavaliere di saphira e loro sono blodgharm, lifaen e yaela, potete fidarvi di loro, sono amici'' i gemelli parvero accorgersi solo allora degli elfi e rimasero visibilmente meravigliati soprattuto da blodgharm, '' siamo venuti per accompagnarvi alla città dei cavalieri dove intraprenderete il vostro addestramento'' proseguì eragon, visto che nessuno dei due gemelli diceva nulla aya continuò '' immagino abbiate già stabilito il legame con i vostri daghi'' per tutta risposta i gemelli alzarono i palmi dove un gedwëy ignasia riluceva argenteo '' nel frattempo i due draghi parvero accorgersi della presenza di estranei e squittirono allegramente, eragon e arya si avvicinarono per ammiragli meglio, erano verdi scurissimi, più chiari sulla pancia dove il colore tendeva più al verde prato e più scuri sulla schiena, in mezzo alle punte cornee sembravano quasi neri, tuttavia la loro caratteristica principale era che le zanne,gli artigli e le punte sulle schiena non erano bianchi come negli altri draghi ma neri come la pece, in tutti i sensi quei draghi erano più unici che rari. salute a voi shur'tugal ci presentiamo, noi siamo norot e delir, draghi gemelli siamo lieti di fare la vostra conoscenza maestri e vorremmo al più presto cominciare l addestramento, e diventar grandi e potenti proprio come voi le due voci risuonarono potenti nella mente di tutti i presenti ma i gemelli non parvero stupirsi così eragon chiese '' da quanto tempo sanno parlare?'' fu il gemello seduto a rispondere '' parlano da circa 4 giorni, sono due maschi da come avrete potuto capire, il mio è norot questo qui'' disse indicando il drago di destra che stava teneramente azzannando la coda di suo fratello per giocare '' mi scuso per la nostra maleducazione '' proseguì l altro gemello '' io mi chiamo damien e lui è clive ( si legge claiv) sapete avevamo un po di timore reverenziale'' quella frase sucitò qualcosa di strano in eragon, quando era ancora un semplice contadiano della valle palancar non si sarebbe mai nemmeno sognato di succitate in qualcuno del timore reverenziale. '' non dovete aver timore di noi, ora siamo la vostra famiglia,mi dispiace non poterci trattenere ancora ma abbiamo degli affari da sbrigare, partiremo fra due giorni, nel frattempo salutate i vostri cari e preparate i bagagli ci vedremo dopodomani mattina davanti ala porta nord della città, vorremmo davvero restare con voi ma abbiamo un fitto programma scusate '' disse arya, i gemelli sembrarono un po delusi ma dissero '' arrivederci maestri faremo quanto ci avete detto '' '' verrete ricontattati al più presto'' esordì eragon e così dicendo uscirono dalla stanza chiudendosi la pesante porta alle spalle. quando furono sicuri di non esseresentiti eragon disse '' arya hai sentito? parlano già , hanno poco più di dieci giorni!!'' '' lo so eragon questa faccenda non mi quadra dobbiamo consultarci con gli eldunarì e con i draghi al più presto, umaroth mi senti disse eragon. si cucciolo ti sento espandi la mente anche agli altri eldunarì ai tuoi compagi e ai draghi. fatto, mi sentite tutti? ricevette ceni di assenso da tutti così cominciò a condividere le immagini e il dialogo con i gemelli e con i draghi, sentì perplessità perfino dai cuori dei cuori di glaedr e umaroth, l unico che se ne stava in silenzio era valdr che ascoltava assorto dalla conversazione, quando ebbe finito chiese pareri ma tutti sembravano essere ammutoliti così fu glaedr con la sua voce cavernosa a rompere il silenzio, nella nostra storia ci ricordiamo solo di un altro caso del genere ma accadde molto tempo prima della mia nascita, accadde ai tempi dell du fyrn skulblaka el unico che può parlartene è valdr, ma sappiamo benissimo che nessuno di voi lo comprende quindi tradurrò per voi il suo racconto: questo accadde quando ancora il primo eragon trovasse l'uovo di bid'daum e strinse il patto con i draghi, forse all epoca della nostra storia eragon non era ancor nato, allora la guerra tra draghi e elfi era al suo apice e dauthaert erano appena state create, i draghi riunirono le loro forze per sferrare un ultimo,dispetrato attacco nel cuore della du weldenvarden, Ellesmera era ancora debole dai precednti ferocissimi attacchi dettati dalla disperazione, così optarono per un attacco diretto, fra i draghi ch e sferrarono l attacco vi era… scusa valdr non vedo come questo centri qualcosa con la nostra domanda incalzò eragon, in quel momento tutta la furia di valdr si riversò in lui facendolo tremare come una fogliolina al vento così disse scusa ebrithil non era mia intenzione interromperti continua pure, così glaedr dettato da valdr riprese la storia, stavo dicendo tra i draghi che sferrarono l'attacco si trovava una dragonessa dal nome improunnciabile a parole che aspettava il momento propizio di deporre il suo amatissimo uovo, purtroppo nell attacco venne ferìta gravemente e con le ultime forze volò sino a quando le forze non la lasciarono e depose il suo uovo,il suo tesoro più prezioso dopodiché si lasciò morire in pace, ma successe qualcosa di strano perché da quel uovo nacquero due draghi gemelli che strinsero il primo vero accordo con un umano più precisamente due elfi gemelli anche loro che accortisi dell enorme potenza dei draghi passarono dalla loro parte contribuendo con i loro poteri aggiunti a quelli dei draghi a distruggere il proprio popolo, sviluppando tutti e quattro manie dittatoriali che quasi riuscirono a soggiogare entrambi i popoli,solo quando il drago capo della rivoltar si accorse di ciò che stava succedendo decise di lasciar trovare un uovo ad un elfo perché siglasse la loro pace e l'accordo tra draghi e cavalieri. dei gemelli non si sa più nulla dopo quel avvenimento. i pensieri frullavano nella testa di eragon come frecce in un campo di battaglia così si disse: non permetterò che ciò accada sarò io in persona ad addestrare i giovani cavalieri
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 10 settembre 2013, 18:32

commentate e fatemi sapere cosa ne pensate
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 13 settembre 2013, 23:08

ok ho visto che non vi è piaciuto molto l ultimo capitolo :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:
così eccovene uno nuovo, spero che vi piaccia, accetto le critiche, e ricordatevi che dopo questo inizia la vera ff


[size=18]capitolo 3
pov gemelli


''mamma si dai non preoccuparti steremo bene'' disse esasperato damien '' lo so che ormai siete degli ometti però mettetevi la giacca pesante potrebbe fare terribilmente freddo la dove state andando '' disse la donna dai capelli ramati di nome maggie '' mamma dai siamo in piena estate'' ribattè clive '' si ma non si sa mai che tempo faccia fuori dall impero, voi prendetela al massimo non la mettete'' '' si mamma…'' '' ma non preoccuparti…'' '' staremo bene'' era solito che i gemelli si completassero le frasi a vicenda. ad un certo punto sentirono la porta aprirsi e una voce di ragazza dire '' ehi mocciosi venite ad abbracciare la vostra sorella preferita'' '' claire'' gridarono i fratelli entusiasti e corsero all'entrata per abbracciare la loro sorellona, ormai era cresciuta e viveva da sola quindi la vedevano poco ma il loro affetto non era cambiato,senza sciogliersi dall abbraccio strinse la mano a pugno e sfregò le nocche con decisione sulla testa di damien che si lamentò affettuosamente, '' allora dove sono i piccoli mosticiattoli'' doamndò calire in tono allegro come sempre, '' claire non dire così sono creature intelligenti e bellissime'' disse clive un po offeso '' comunque se lo vuoi sapere sono di la a dormire, sai sono ancora piccoli'' proseguì damien, la ragazza entrò prima in cucina a salutare la mamma affettuosamente poi si diresse con passo sicuro verso la camera seguita dai suoi fratelli, i due draghetti erano acciambellati teneramente uno all altro e dormivano un sonno profondo, tuttavia quando sentirono la presenza di un nuovo esse nella stanza destarono all istante, delir saltò giù dal letto e corse ad annusare le scarpe dell ''intrusa'' quando decise che non c'era nulla di male in lei morsicando le tirò un lato dei pantaloni, così la ragazza lo prese in braccio e lo ossservò più da vicino, era impressionante come già erano eleganti anche se non avevano più di 15 giorni, a quel punto qualcosa lambì la sua coscienza e le parlò ciao, tu devi essere claire, i nostri cavalieri ci hanno parlato a lungo di te, siamo felici di conoscierti, claire era spaventata portò il drago più vicino a se come per proteggerlo e arretrò di qualche passo andando a sbattere contro damien che le disse '' non avere paura sono i draghi, questo è il loro modo di comunicare'' '' ah scusate ehm… come hai detto che si chiamano clive?'' io sono norot, invece lui che tieni in mano è delir '' p…p…piacere'' disse lei poco convinta, '' non così'' le disse tranquillamente clive, se vuoi comunicare con loro con la mente devi pensarlo'' claire chiuse gli occhi e si sforzò di pensare a qualcosa di sensato.
dopo la cena in famiglia i gemelli e i loro draghi si addormentarono presto e claire aiutò la mamma a lavare i piatti, meggie disse '' ahhh, papa sarebbe stato fiero di loro'' '' si, ma lo sarebbe stato anche se non fossero diventati cavalieri''.
l'indomani si alzarono tutti prima dell alba, i gemelli si vestirono in silenzio e raggiunsero la madre in cucina che gli aveva preparato una più che abbondante colazione ma loro mangiarono poco e niente, avevano gli stomachi (o stomaci e mmm boh ) chiusi dall agitazione, dopodiché raccolsero i loro bagagli e con i draghi che trotterellavano allegri dietro di loro salutarono si avviarono dove avrebbero dovuto incontrare eragon e gli altri, maggie li guardava dall finestra piangendo, non aveva voluto andar econ loro per non rattristarli eccessivamente. sapeva che se la sarebbero cavati, ma erano ancora i suoi piccolini.
[/size]
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da erica300 » 14 settembre 2013, 9:26

ok commento ora per tutti e due i capitoli :mi sono piaciuti tanto tutti e due e ho trovato solo alcuni errori di battitura (capita spesso ) :D
bel capitolo anzi capitoli
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 12 maggio 2013, 23:00
Località: al campo mezzosangue
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 15 settembre 2013, 0:44

grazie erica, lo so che ci sono errori di batttura ma ho il comupter con il correttre automatico e a volte mi cambia le parole, penso che presto posterò il prossimo capitolo (e voi direte ehm chi te l ha chiesto?) che sarà solo di passaggio quindi non molto interessante anche se mi sono divertita a scriverlo ;) ;) ;) ;)
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 15 settembre 2013, 14:05

allora ciao a tutti :) :) o meglio a chi legge questa ff cioè nessuno :cry: :cry: :cry: :cry: ecco il nuovo capitolo spero che vi piaccia, è il primo capitolo della seconda parte cioè la vera ff inizia con questo capitolo, lo so che non c'è scritto niente d importante ma serve a introdurre la vita alla roccaforte dei cavalieri, per far capire bene o male come vivevano i nostri eroi, ora la smetto di rompere scusate ecco il capitolo


capitolo 4
pov eragon


dopo circa 10 anni finalmente eragon poteva dirsi felice murtagh era con lui insieme ad arya e la loro relazione segreta procedeva bene, avevano in mente di dichiararsi anche agli altri prima o dopo ah e poi ovviamente c'era la sua sappi che aveva avuto un bellissimo uovo nero con firnen , la sua residenza alla città dei cavalieri era stabile, tutti i suoi vecchi allievi si erano laureati, anche i gemelli che con su ordine di eragon erano partiti per una spedizione ad est ,nel frattempo altre 4 uova si erano schiuse, era arrivato kyle un umano con il suo uovo ramato, un altro umano, chad con un drago bianco, un elfa di nome lyah con un drago celeste e una nana con la sua dragonessa rosa. la sua vita era prtaicamnte perfetta. Eragon si svegliò in tarda mattinata, era il giorno della settimana in cui non faceva lezione ai piccoli, si lavò e si vestì in fretta e scese in cucina per fare colazione, incontrò murtagh che sbucciava una mela, '' buongiorno'' disse il cavaliere rosso '' buongiorno,murtagh'' eragon mangiò in silenzio la sua colazione quando si accorse che si sentiva come vuoto,incompleto poi ricordò:ah certo saphira è andata a fare un giro di esplorazione con fìrnen anche se dubito che ''esploreranno'' molto… si chiese cosa avrebbe fatto oggi quando murtagh quasi sentendo i suoi pensieri disse: '' ehi eragon perché non ce ne andiamo a fare un giro io e te? magari andiamo al lago'' eragon sapeva perché suo fratello glielo proponeva, cercava sempre di tenersi occupato per non pensare troppo a lei e anche nei giorni liberi cercava di fare qualcosa, anche quello era uno dei motivi per il quale non era voluto venire a vedere i piccoli draghi gemelli, non voleva incontrare nasuada, anche vederla in '' videoconferenza come la chiamava lui'' lo faceva soffrire poiché lui aveva ancora l aspetto del bel ventenne mentre lei seppur bellissima era invecchiate… '' ci stò'' rispose '' però dovra portarci castigo perché saphira è con firnen'' la risposta di murtagh non si fece attendere '' beh allora cammineremo fratello perché castigo è a caccia, penso che se in questo momento ci attaccassero senza i draghi e i piccoli da proteggere sarebbe la fine''
''hai ragione dobbiamo organizzarci meglio… comunque possiamo prendere dei cavalli''
'' va bene incontriamoci fra un oretta alle stalle e porta da mangiare, ah e chiedi anche ad arya se vuole venire'' .
eragon bussò piano alla porta di arya,lei venne ad aprire ancora con la vestaglia da notte, '' ah vedo che siamo assonnate ''
'' ehi oggi è il mio giorno libero'' disse scherzando
'' si lo so non preoccuparti, oggi io e murtagh andiamo a fare un giro al lago, ti va di venire? andremo a cavallo visto che i draghi non ci sono e mangeremo la''
'' fantastico'' disse lei con questo caldo il lago è l ideale, a che ora si parte?''
'' tra un ora alle stalle, ci vediamo la'' disse, le dede un piccola bacio sulla guancia per salutarla e tornò nella sua stanza, gli sarebbe piaciuto fermarsi di più ma doveva preparare tutto il necessario.
riempì la sua bisaccia con un cambio di vestiti nel caso avesse fatto il bagno e si mise un paio di calzioni corti così sarebbe riuscito a nuotare, gli tornarono a mente i ricordi di quando era ancora un semplice contadino e con roran si divertiva a nuotare nelle acque del fiume anora, a ripensarci aveva il timore di non essere più capace.
per ultimo passò in cucina e prese qualche verdura e del riso, decise ce avrebbe mangiato leggero. si incontrano nelle satalle come previsto e partirono verso ovest seguendo il corso del fiume che avevano ribattezzato drago con molta fantasia visto che non erano più sicuri che fosse ancora il fuime edda, murtagh con il suo tono scherzoso come sempre vedendo che il viaggio era un po noioso disse '' scommetto che voi non riuscite a cavalcar veloce quanto me con quelle vostre orecchie a punta''
'' ehi non prenderci in giro'' disse arya '' guarda che ance le tue stanno diventando così''
'' si ma meno delle vostre e dico che al lago ci arrivo prima io'' detto questo si lanciò al galoppo, arya ed eragon si lanciarono uno sguardo d intesa e cominciarono a galoppare al seguito di murtagh, il lago non era lontano e ci arrivarono in poco tempo, era uno spettacolo magnifico, il lago riluceva quasi argenteo circondato da valli riglgliose vallate verdi.
legarono i cavalli sulla riva in modo che potessero mangiare bere e riposarsi, mentre loro proseguirono a piedi, '' guarda'' disse piano eragon ad arya indicando un punto dalla parte opposta dove kyle e lyah con i loro draghi che facaveno il bagno in acqua, tutti sapevano che tra di loro era più che amicizia '' dovremmo sgridarli lo sanno che non possono venire da soli'' disse arya '' oh dai guastafeste sono così carini e poi sarebbe imbarazzante interromperli, basta che noi ci mettiamo in quel insenatura li e loro non ci vedranno'' eragon si era reso conto che gli sembravano lui ed arya, forse per questo non voleva interromperli.
si stabilirono nell insenatura indicata da eragon in modo che i loro allievi non li vedessero ma in caso di aiuto sarebbero potuti intervenire.
''voi cosa avete portato da mangiare?'' esordì murtagh '' io ho una zuppa di legumi e del vino''
'' io ho portato il purè di patate'' disse arya, solo allora eragon si ricordo di aver lasciato la borsa con il cibo sulla sella del cavallo
'' io ho lasciato il cibo sul cavallo scusate'' la rsposta di murtagh non si fece attendere '' eragon sei sempre il solito sprovveduto, ti meriti una punizione'' e cogliendolo alla sprovvista lo blocco per terra, gli tolse gli stivali e la camicia e lo buttò in acqua, arya a quella vista si mise a ridere di gusto, così si tolse gli stivali e si buttò in acqua anche lei, prese un bel respiro e si immerse, quando riemerse disse '' ehi murtagh vieni anche tu'' '' no grazie io veramente… ho fame''
'' andiamo mangerai dopo'' disse eragon '' no no no no io non vengo'' a quelle parole eragon lo trascinò in acqua di peso ma prima che toccasse l acqua mortagh disse '' stai fermo stai fermo lo ammetto non so nuotare'' il fratello minore scoppiò a ridere '' come non sai nuotare intrepido cavaliere? dai vieni che ti insegnamo'' .
così la giornata passo spensierata, a molte miglia di distanza però l inaspettato si stava compiendo
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 18 settembre 2013, 13:05

ragazzi ditemelo sinceramente vale la pana di continuare, ho visto che non commenta nessuno... fa così schifo questa ff?? :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

RE: the bond twin

da eragonarya » 22 settembre 2013, 14:19

ok io ci riprovo... ecco un capitolo piccolo piccolo, presentiamo i nuovi cattivoni muahahaha
spero di non aver dato troppi indizi sulla loro identità, poi ci tengo a precisare che non ho seguito ciò che ha scritto paolini sul fatto che le uova di drago legate ai cavaliere erano solo 24, nella mia ff sono molte di più altrimenti la storia non sarebbe stata possibile

:P :P :P :P :P :P


ok ecco qui il nuovo capitolo


capitolo 4
volavano alti,veloci rapidi non potevano più spettare dovevano compiere il loro destino.
eragon non era nessuno, non aveva nulla di speciale, loro dovevano essere i capi dell ordine dei cavalieri,
ma, se non potevano avere quello stupido ammasso di trogloditi che seguivano il cavaliere azzurro come cagnolini avrebbero fondato loro un nuovo ordine, con cavalieri più forti più potenti più efficaci,
nulla poteva fermarli ora, avevano tutto ciò che occorreva loro dovevano solo stabilirisi in un posto non rintracciabile, vroengard quello è il posto giusto, non ci potranno mai rintracciare con la mente ed è il posto adatto a conservare le uova
hai ragione dobbiamo stabilirci li per il momento

aprirono la volta delle anime, non fu tanto difficile quello stupido gli aveva insegnato tutto, arrivarono nella sala circolare e i 5 eldunarì rimasti di guardia non li riconobbero come nemici, bene questo non fa che aiutarci li soggiogarono in pochi minuti, non fu difficile. stabilirono le 20 uova sui piedistalli più vicini al pozzo di lava, tutte erano legate ad un cavaliere, e presto si sarebbero schiuse.
si rifocillarono e si addormentarono in fretta montando la guardia uno per volta. l'indomani sarebbe stato un grand giorno
se ono waise ilia,atra du evarynia ono varda
Avatar utente
Abitante
Abitante
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 9 aprile 2013, 23:00
Località: volano su saphira con eragon
Sesso: Femmina

Prossimo

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
CHIUDI
CLOSE