Una voce per Fírnen

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

Re: Una voce per Fírnen

da Kendall » 15 dicembre 2013, 17:59

Ciao Daen. Mi sembra molto interessante la storia di Firnen. Almeno così Inheritance trova un senso -_- è sempre scritta molto bene :applauso: e ben resi anche i pensieri del cucciolo. Brava!
Ps1: quando continui Enchantemement?
Ps2: complimenti per il mod
Immagine

Made by Vanir_ ;)
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 16 marzo 2012, 0:00
Località: Ellesméra (che fantasia!)
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Saphira23 » 17 dicembre 2013, 12:03

Ciao Daen ^^ davvero un bel capitolo , i miei complimenti ^^
Quante volte avrò detto che Firnen è grazioso *_____* che cucciolo :)
mi piace il mondo in cui descrivi i suoi pensieri ;)
Eragon è arrivato ! Wow!
L'ultima parte in cui il draghetto sorride è fantastica :innamorato:
Eh già, posso capirti, il quinto anno di scuola è davvero pensate e duro , ma è anche uno degli anni più belli ;)
goditi ogni singolo istante della vita tra i banchi di scuola...anche se l'Università è bellissima :innamorato: e...pesantissima XD va beh allora , alla prossima ^^
A presto ;)
Immagine L’amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso… L’amore non è mai presuntuoso o pieno di se, non è mai scortese o egoista, non si offende e non porta rancore...
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2984
Iscritto il: 24 luglio 2008, 23:00
Località: Su Saphira insieme al mio amato nei cieli incantati di Alagaesia. Sulle ali della mia vita...
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 20 dicembre 2013, 13:21

Ciao Kendall, quanto tempo! Che bello sapere che mi segui anche qui :) mi fa veramente piacere! Riguardo ai ps
1) Ehm... :ehehe: ne parliamo finita questa ff
2) Grazie :arrossito:
Saphy grazie :laugh: sonosempre contenta che i capitoli piacciano :) . Per quanto riguarda la scuola in realtà io non vedo l'ora di dare l'esame (la situaIone con i miei compagni di classe non è delle migliori -_- e voglio conoscere gente nuova ^^ )
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

Re: Una voce per Fírnen

da oromiscanneto » 23 dicembre 2013, 14:31

Anche qui recuperati entrambi i capitoli :) Non hai perso il filo di sicuro, i post sono scorrevoli :sospettoso: La trama corre veloce, adesso dovrebbe schiudersi l'uovo rosso e sarà interessante... Devo essere breve; non avevo mai pensato a giustificare il fatto che Castigo nasca prima con un suo "cedimento" alla lunga prigionia, però è ciò che sembra da passaggi dell'ultimo post in cui Fìrnen sembra destinato alla stessa sorte:

Spoiler:
Daenerys ha scritto:Non ce la potevo fare a resistere ancora... sentivo che presto avrei ceduto. Se solo avessi incontrato la persona giusta, quel candidato che aspettavo da tanto tempo, forse mi sarei schiuso. Ero pronto a rinunciare alla libertà pur di poter uscire da quel guscio?
Sentivo che la mia sopportazione si stava esaurendo.


Mette voglia di saperne di più anche su Castigo :laugh:
Buon lavoro per il seguito!
http://www.eragonitalia.it/postt16311.html
"Chi si piega come una canna trionfa!"
Oromis del Casato di Thrandurin
Immagine
"Los Que Sueñan Son Felices Hasta El Fin"
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2070
Iscritto il: 28 dicembre 2011, 0:00
Località: Luthìvira
Sesso: Maschio

Re: Una voce per Fírnen

da erica300 » 23 dicembre 2013, 21:10

wow è spettacolare ! scrivi benissimo !!!! :D
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 182
Iscritto il: 12 maggio 2013, 23:00
Località: al campo mezzosangue
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da smeraldina96 » 24 dicembre 2013, 11:15

sì brava Daenerys, è curioso conoscere i sentimenti del piccolo Firnen!!!
Immagine[http://i43.tinypic.com/2hyj52x.jpg[/img][/url]
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1855
Iscritto il: 13 giugno 2012, 23:00
Località: Rupe di Tel'naeir
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 3 luglio 2014, 14:12

Buongiorno! :D È dallo scorso anno che non posto :crybaby: scusate :( Tra la scuola (che è finita per me sabato scorso) e i test universitari (spostati a maggio dico io, a MAGGIO [smilie=angry2.gif] non ho avuto tempo per scrivere... [smilie=skull.gif]
Ma ora che è estate [smilie=beach.gif] recuperiamo un po'e vediamo di terminare questa storia. Dove eravamo rimasti...
Il povero Fírnen, ancora chiuso nell'uovo, è prigioniero di Galbatorix. Nell'ultimo capitolo gli è giunta la notizia della schiusa dell'uovo di Saphira. E ora...
Buona lettura ;)

#7 - L'uomo del re

Un giorno venni risvegliato da un rumore secco. Sembrava ferro che veniva trascinato. Catene forse? Che stava succedendo?
Mi volsi sull'attenti, cercando di capire cosa stava accadendo nella sala in cui mi trovavo. Qualcuno camminava... Galbatorix. Ormai avevo imparato a riconoscere il suono, felpato e ovattato, dei suoi movimenti, sembrava un felino ogni volta che camminava per i corridoi della sua reggia. Gli altri erano senza dubbio soldati, i passi erano marziali, duri, ritmati. E poi c'era qualcun altro, che faticosamente arrancava. Il prigioniero di certo.
-Fermati qui!- urlò il re, con il suo solito tono di voce, macchiato da una punta di irritazione.
Altri passi lenti e pesanti. Passi di una persona che non sarebbe mai voluta essere in quel posto.
"Come ti capisco" pensai, e capii in quello stesso momento che a me e al prigioniero era stato riservato lo stesso destino di schiavitù. I draghi non credono negli dei -noi draghi, in fondo, siamo dei- ma in quel momento cercai di capire quale sbaglio avevo commesso per finire in un posto simile. Purtroppo per me, essendo un uovo e non avendo potuto compiere, nemmeno se avessi voluto, qualsiasi errore, compresi che il destino non guardava in faccia nessuno.
Nemmeno un drago.
***
Appena il ragazzo appoggiò le mani sul mio uovo percepii che aveva qualcosa di diverso da tutti gli altri candidati che mi erano stati presentati prima e dopo la mia prigionia. Non potevo quantificare quell'incomprensibile sensazione che mi aveva fatto sussultare dentro il mio guscio ma, era impossibile non ammetterlo, quel ragazzo era speciale.
Riuscivo a sentirlo: era onorevole, e aveva i suoi principi morali; da questo punto di vista era diverso da tutti quei leccapiedi che toccavano il mio uovo nella speranza di soddisfare il re... Quegli illusi!
Tuttavia, quando mi ricordai della presenza di Galbatorix, che probabilmente già si era accorto di quello che stavo pensando, esitai.
Se mi fossi schiuso per il prigioniero sarei uscito da quel piccolo, opprimente uovo, ma, sicuramente, sarei entrato in una grande, e ancora più opprimente realtà. Ne sarebbe valsa la pena? Rinunciare alla libertà del mio uovo per passare tutta la mia vita, tutta l'eternità, al servizio di Galbatorix?
Preferivo starmene nel mio guscio. Non mi lasciava alcuna libertà d'azione, e questo, dopo più di cento anni cominciava ad essere un peso del quale mi sarei ben volentieri liberato, ma, dopotutto, all'interno dell'uovo color smeraldo potevo pensare ciò che volevo.
E anche sperare.
Non mi schiusi. Un poco mi dispiacque: avevo finalmente trovato una persona per la quale sarebbe valsa la pena di venire al mondo. Ma quello per cui non valeva veramente la pena cambiare la mia situazione era Galbatorix.
***
Il mio compagno di prigionia, il drago nell'altro uovo, evidentemente, non la pensava come me.
-Non sei il suo tipo- disse Galbatorix, parlando di me, con un tono ironico al prigioniero, che rispose con un leggero sospiro. -Prova con lui- aggiunse poi, invitandolo verso l'altro uovo.
Il ragazzo si mosse lentamente, come un condannato verso il patibolo, e replicò gli stessi gesti che aveva fatto sul mio uovo.
Il silenzio calò sulla sala. Nessuno osava dire una parola: né il re, né quel giovane, né le guardie. "Ti prego non schiuderti" mi ritrovai a pensare. Ero davvero così egoista?
Ero un drago, certo, e si diceva che l'ego dei draghi fosse proporzionale alla loro stazza colossale, eppure ero veramente così desideroso che non accadesse niente?
Un rumore. Una crepa. Un altro rumore sordo. Una sorta di pigolio.
Lui aveva ceduto.
Si era schiuso per un Cavaliere, ma, al tempo stesso, si era consegnato a Galbatorix e chissà per quanti anni avrebbe dovuto servirlo prima di diventare veramente libero.
Pensai con amarezza che forse l'eternità non sarebbe stata sufficientemente lunga.
Tuttavia, fui felice di non essere costretto a vedere il sorriso trionfante di Galbatorix. In fondo lui aveva, ancora una volta, vinto.
-Ebbene... Cosa abbiamo qui? Un nuovo Cavaliere- ecco che iniziava con i suoi soliti discorsi.
-Complimenti Murtagh: alla fine sei veramente fatto della stessa pasta di tuo padre! Persino le squame dei vostri draghi risplendono della stessa sfumatura cremisi... Rossa, rossa come il sangue! Faremo grandi cose insieme, vedrai mio caro. E l'Ordine dei Cavalieri rinascerà dalle sue stesse ceneri, più potente che mai, e finalmente purificato dalla presenza di quegli odiosi elfi.
Non lo credi anche tu, Murtagh? Creature inutili: prima si autoproclamano padroni dell'universo e poi, incapaci di sconfiggere un solo, piccolo essere umano, si nascondono per anni in mezzo ai loro pini. O erano abeti? Non importa: che marciscano pure nella loro foresta! Nelle loro vene scorre acqua sporca, anziché sangue...
Ma avremo tempo di fare questi discorsi...- Fece una pausa, poi ordinò alle guardie:
-Portateli nella sala del trono. Abbiamo un giuramento da fare e non esigo perdite di tempo! Se perderemo la guerra sarà proprio a causa del tempo che perdete oziando, cialtroni!-
Udii il rumore del ferro che cozzava e Murtagh, quel ragazzo, il Cavaliere, che veniva portato via. Non stava opponendo resistenza.
Il re era rimasto nella stanza e, elegantemente, si avvicinò a me.
-Presto troveremo un compagno anche a te-
"Come no?"
Aveva percepito la mia risposta. -Sei dubbioso? O solo ironico? Non importa. Da qualche parte nel mondo c'è la persona che ti farà uscire da questo guscio. E se non esiste ancora, vuol dire che nascerà. Abbiamo tutto il tempo necessario: l'eternità può essere molto lunga-
Ma io ero pronto ad aspettare...


Alla prossima :cool:
Daenerys
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

Re: Una voce per Fírnen

da Hazelle » 6 luglio 2014, 10:09

È tornata!!! Daenerys Stormborn of the House Targaryen, Khaleesi, Mother of Dragons, the Unburnt, the Silver Queen... Ecc. ecc... Queen of Fanfictions!
Da quanto tempo non commentavo ff? Un tempo decisamente troppo lungo, direi. Il dolce Firnen mi mancavaaaa!!!! (Non quanto mi manca Ench, comunque) Ora che Dany ha iniziato a postare significa che gli esami sono andati bene e si aspetta una vacanza serena lontana dallo studio *modalità Sherlock*
Bene! Ora commento, giuro.
Allora, come ti avevo già detto, la parte che preferisco della tua ff sono le riflessioni di Firnen e i suoi adorabili discorsi filosofici. "Il destino non guardava in faccia nessuno. Nemmeno un drago", questa mi è piaciuta molto. Fa discorsi profondi, il ragazzo! ...Il drago. Mi piace il passo di Galbatorix. Trovo perfetto per lui il passo leggero e felpato. Ottima intuizione! E poi abbiamo il dolce Murtagh. Firnen è furbo, non c'è che dire! Meglio aspettare la libertà che vivere imprigionato. Ma Castigo non è così furbo. Non mi ha mai dato l'idea di un drago furbo, in effetti... E così si schiude per il Cavaliere più gnocc... bello di Alagaësia. E intanto aspettiamo il Cavaliere di Firnen. Abbi pazienza, cucciolino, mancano solo due libri e mezzo <3
Bene. Stile scorrevole e piacevole (te lo scrivo ogni volta, sempre le stesse cose!), sintassi corretta. Grammaticalmente andiamo bene (non dubito di te, ma lo preciso sempre, dato che molti scrittori di ff sferrano certi attentati alla grammatica...).
Insomma, io amo questa ff, come del resto tutte le altre tue, e aspetto sviluppi!
A presto, Hazy <3

P.S.: ho quasi l'impressione di aver dimenticato il compleanno di qualcuno... Auguri Danyyy!!! :laugh:
"Sometimes it is the people no one can imagine anything of who do the things that no one can imagine."
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 463
Iscritto il: 21 luglio 2013, 23:00
Località: A dream
Sesso: Femmina

Re: Una voce per Fírnen

da oromiscanneto » 6 luglio 2014, 13:08

Ciao Daen, hai postato alla fine! Sono molto, molto felice che tu abbia ritrovato l'ispirazione, chissà che non mi aiuti a ritrovare la voglia di scrivere. Già già.

Hazelle ha scritto:Da quanto tempo non commentavo ff? Un tempo decisamente troppo lungo, direi.


È la prima cosa che ho pensato anche io ;) capitolo come sempre chiaro e scorrevole, non troppe cose e dette bene. Non avevo mai pensato alla schiusa dell'uovo come una scelta così libera, Fìrnen si rifiuta di schiudersi mentre Castigo accetta, non riesce a resistere; sarà il destino che governa le loro decisioni, mi rifiuto di credere che il povero drago rosso sia uno sciocco! Dciamo che dev'essere stato piu forte di lui. Ergo, per capire la scelta di Castigo servirebbe una ff su di lui :lol:
Tornando a Fìrnen invece, che è il personaggio da analizzare di questa ff, è tutto più chiaro. È il drago medio diciamo, quello con principi morali e la giusta dose di arroganza, ma evidentemente nella sua situazione soffre molto il suo destino... Un personaggio complesso ma fino a un certo punto, trattandosi di un cucciolo, è giusto che sia così.
Vabbe, torno a eclissarmi, buon lavoro per il prossimo post :cool:
http://www.eragonitalia.it/postt16311.html
"Chi si piega come una canna trionfa!"
Oromis del Casato di Thrandurin
Immagine
"Los Que Sueñan Son Felices Hasta El Fin"
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2070
Iscritto il: 28 dicembre 2011, 0:00
Località: Luthìvira
Sesso: Maschio

RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 7 luglio 2014, 10:12

Hazelle ha scritto: Ora che Dany ha iniziato a postare significa che gli esami sono andati bene e si aspetta una vacanza serena lontana dallo studio *modalità Sherlock*

Elementare Watson! In realtà ho finito sabato 28 giugno, ma c'è voluta una settimana per riprendermi :sleep: e scoprire i risultati ^^
Bene! Ora commento, giuro.
Povero Castigo! Io più che fesso l'ho sempre visto come in A letter, molto socievole e giocherellone. Magari lui semplicemente soffriva di più rispetto a Fìrnen, e quindi si è schiuso prima.
Hazelle ha scritto: Bene. Stile scorrevole e piacevole (te lo scrivo ogni volta, sempre le stesse cose!), sintassi corretta. Grammaticalmente andiamo bene (non dubito di te, ma lo preciso sempre, dato che molti scrittori di ff sferrano certi attentati alla grammatica...).

:lol: In realtà capita anche a me... Enon parlo dei classici errori di battitura! Meno male che mi è capitato nella simulazione di prima prova e non nella prima prova :ehehe: (sono molto severi su quelle cose :) )
Hazelle ha scritto: P.S.: ho quasi l'impressione di aver dimenticato il compleanno di qualcuno... Auguri Danyyy!!!

Ma grazieeeeee :D
oromiscanneto ha scritto: Ciao Daen, hai postato alla fine! Sono molto, molto felice che tu abbia ritrovato l'ispirazione, chissà che non mi aiuti a ritrovare la voglia di scrivere. Già già.

Ahimè, l'ispirazione era già tornata a metà giugno ma ho dovuto chiuderle la porta in faccia -_-
oromiscanneto ha scritto: Tornando a Fìrnen invece, che è il personaggio da analizzare di questa ff, è tutto più chiaro. È il drago medio diciamo, quello con principi morali e la giusta dose di arroganza, ma evidentemente nella sua situazione soffre molto il suo destino... Un personaggio complesso ma fino a un certo punto, trattandosi di un cucciolo, è giusto che sia così.

Si, in fondo lui non conosce il mondo ma riesce comunque ad avere la percezione di sé, facendo come Eragon, ampliando la sua coscienza per toccare gli ambienti circostanti. Ah, e poi sulla scelta possono influire anche altri fattori: Fìrnen ha una grande considerazione degli elfi, castigo magari un po 'meno e cose del genere...
Bene... Torno a scrivere qualcosa [smilie=close_tema.gif] (forse!)
A presto!
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

Re: Una voce per Fírnen

da Kendall » 10 luglio 2014, 11:52

Bel capitolo! Mi mancava Firnen e le tue ff! Continua a postare! :laugh:
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 16 marzo 2012, 0:00
Località: Ellesméra (che fantasia!)
Sesso: Femmina

Re: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 11 luglio 2014, 11:49

Ciao! Sto tornando a scrivere :laugh: *la prima a compiacersi della cosa sono proprio io* e questa ff comincia a virare verso la conclusione. Nonostante questo capitolo si intitoli proprio "la fine di un incubo" in realtà mancano ancora due capitoli prima della conclusione vera e propria.
Tuttavia siamo al momento clou :invisibile:
Non aggiungo altro, tanto la storia ufficiale la conosciamo già... [smilie=spiteful.gif]
Buona lettura :sorrisone:

#8 - La fine di un incubo

"Basta!"
Di giorno in giorno, di mese in mese, forse addirittura di anno in anno la situazione diventava sempre più insostenibile. Avevo perso l'occasione di schiudermi, certo, ma era stata una mia decisione. Tuttavia, non sapevo se, avessi potuto tornare indietro, avrei ripetuto la stessa scelta... Mi sembravano passati anni da quel giorno, ma ormai non sapevo se fossero passati un secondo o un secolo. Che stessi impazzendo?
La follia mi terrorizzava. Mi spaventava non essere cosciente dei miei pensieri, perdere la ragione e soccombere di fronte agli eventi. Mi calmai: il solo fatto di poter pensare al concetto della pazzia significava che rimanevo lucido. Meglio così.
Da quel giorno non erano passati da me candidati validi come quel ragazzo, Murtagh. Gli unici che posavano le loro mani sul mio uovo erano i soliti, luridi tirapiedi di Galbatorix, giovani esponenti della nobiltà dell'Impero che si sarebbero venduti anche l'anima pur di cavalcare un drago. O di compiacere il re, che forse per loro era anche più importante.
In quel momento la mia mente fu attraversata da un pensiero che mi fece rabbrividire. E se Galbatorix avesse imparato a far schiudere le uova a comando? O meglio il mio uovo, dato che ero l'unico rimasto...
La magia che garantiva la schiusa delle uova destinate ai Cavalieri era molto antica e molto potente, tuttavia... Era quel tuttavia che mi terrorizzava e che, nella mia mente, si incarnava in una persona. Galbatorix aveva sconfitto praticamente da solo l'Ordine e ucciso elfi molto antichi e potenti. Cominciai a temere che, prima o poi, avrebbe scoperto il modo per obbligarmi a schiudermi e a unirmi a uno dei suoi scagnozzi. Sentii che un moto crescente di disgusto iniziava a percuotere le mie viscere.
Non potevo permettere che si spingesse a tanto, ma se le cose non fossero cambiate, e in fretta, saremmo forse giunti a questa conclusione. Mi vennero i brividi. Mi ricordai di quel Cavaliere, e dell'uovo rubato da così tanto tempo. Chissà dov'erano e cosa stavano facendo? Sicuramente non si erano uniti alle schiere di Galbatorix, lo avrei percepito, il re me lo avrebbe dimostrato, quindi erano ancora là fuori e combattevano contro il sovrano.
Sbrigatevi pensai con tutto me stesso.
Io non resisto.
***
Quel giorno c'era nell'aria qualcosa di diverso. Non sapevo dire cosa, se si trattasse di qualcosa di concreto, come un odore distinto, o di qualcosa di immateriale, che solo il mio senso di drago poteva avvertire.
Poteva essere tutto o niente. Concentrai la mia attenzione sui rumori in lontananza: un guazzabuglio disordinato di suoni che non suggeriva niente sulla situazione. Poteva essere solo un'esercitazione senza preavviso... Ormai avevo imparato a non crearmi troppe aspettative.
I rumori si avvicinarono sempre più alla mia stanza, diventando sempre più nitidi. Erano passi, veloci, rumorosi, per niente aggraziati. "Almeno non si tratta di Galbatorix" questa consapevolezza non rallentò il battito
-Prendi l'uovo- l'ordine era stato dato da uno dei soldati del re, ma quello che mi colpì di più, lasciandomi interdetto, fu il tono con cui il comando venne dato. Frettoloso, confuso, più disperato che imperioso. "Che fosse..."
La speranza si appropriò in un secondo del mio corpo. Che il giorno tanto sperato fosse finalmente arrivato? -Bisogna salvare l'uovo- ripeté quello che ormai avevo inquadrato come generale. -Altrimenti, i ribelli...-
I ribelli? Quei ribelli? Quelli che già tanto tempo fa erano riusciti a rubare un uovo? Tutto ciò voleva dire che finalmente era giunto il mio turno? La testa mi girava convulsamente. L'emozione crebbe nel mio copro, i battiti del cuore accelerarono: avrei potuto rompere il guscio del mio uovo con la sola eccitazione che mi cresceva in etto.
Tuttavia, mi era impossibile, fino al giorno in cui un giusto candidato non si sarebbe avvicinato al mio uovo.
Altri frastuoni annunciavano qualcosa di grosso in arrivo. Una battaglia?
Un altro soldato giunse nella stanza, ansimando. -L'esercito ha bisogno di voi! Ha bisogno di tutti i rinforzi disponibili!-
-Ma... Il tesoro...-
-Non c'è tempo! Stiamo perdendo, lo capisci! Tutto quello per cui abbiamo sempre lottato, combattuto, sperato sta volando via come foglie secche! Tornerete dopo a difenderlo il tesoro... Prima bisogna proteggere l'impero!-
I soldati si bloccarono e corsero via, lasciandomi, di nuovo, nella mia solitudine.
***
Rumori, prima lievi e poi intensi, si udivano in lontananza.
Nessuno veniva a prendermi.
"Sono qui" volevo urlare, ma la mia coscienza non riusciva ad espandersi, a toccare il resto della sala. Ero bloccato, come immerso in una sorta di dormiveglia. Dentro di me le emozioni più disparate, speranza, eccitazione, paura, terrore, vorticavano come un uragano racchiuso nel freddo guscio del mio uovo. Non ce la facevo, non riuscivo a resistere, mentre tutte le cose intorno a me parevano avvolte da una patina offuscata.
"È questa, dunque, la follia?"
Avvertii di nuovo attorno quelle presenze inquietanti che avevo già sentito, la loro follia toccò le mie membra, trascinandomi verso un vortice che non aveva controllo. Cercai di aggrapparmi agli appigli più remoti della mia coscienza, ma invano: stavo per precipitare in un abisso senza fondo quando una voce di donna mi riportò alla realtà.
-Blödhgarm. Questa stanza non l'abbiamo ancora controllata. Procedi-
Parlava nell'Antica Lingua, con un accento che quasi credevo di avere scordato. Era un elfa. Riuscivo a malapena ad avvertire i suoi passi, ben diversi da quelli rumorosi e sgraziati dei soldati. Un secondo elfo la affiancò.
-Guarda. È quello che sembra?- chiese una voce maschile, che apparteneva molto probabilmente all'individuo chiamato Blödhgarm.
Lei si avvicinò e si fermò. Potevo avvertire la sua coscienza vicinissima al mio uovo; non riuscii a trattenermi: presi l'iniziativa e le toccai la mente. Sul principio, lei rimase sorpresa, quasi scioccata. Potevo percepire il suo sguardo sul mio guscio.
"Sono un drago" dissi, anche se sapevo benissimo che avevano riconosciuto il mio uovo. Molti elfi erano sopravvissuti alla Caduta dei Cavalieri, e potevano identificare un uovo di drago, ma mi sentii in dovere di dichiarare la mia identità. "Salvatemi, mi prego".
In quel momento l'onore e la dignità non importavano più: volevo solamente uscire sano e salvo da quel posto.
Una risata argentina ruppe il silenzio irreale. "Non ti preoccupare" disse l'elfa, utilizzando l'Antica Lingua, nella mia coscienza. [i] "Sei salvo: il re è morto ormai. Ti porteremo fuori di qui, te lo prometto".
-Prendilo- ordinò a Blödhgarm che prontamente mi sollevò.
"A proposito" continuò lei "io sono Arya".

Ebbene sì... Cosa succederà? Come conquisterà Arya Fírnen? :innamorato: lo scopriremo molto presto... :)
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

Re: Una voce per Fírnen

da Hazelle » 11 luglio 2014, 21:37

Un nuovo capitolo a tempo record! L'estate ti fa bene, Dany :D
Beh, che dire. Penso sia uno dei capitoli migliori, per ora. Mi è piaciuto moltissimo! Il piccolo Firnen che si imparanoia è troppo tenerello :innamorato: Anch'io avrei paura di impazzire, chiusa in un minuscolo guscio per chissà quanti anni, sola e al buio, e come unica compagnia un re malvagio e megalomane e qualche stupido rampollo d'alta famiglia grasso e viziato. Comunque, ho già detto che Firnen (come lo stai disegnando tu, almeno) è il drago che vorrei? :innamorato: È così adorabile! E infine SBADABAM, arrivano i nostri! E c'è ovviamente Arya. Mi è piaciuto Firnen che cerca di contattare l'Elfa. È completamente disperato. Povero piccolo :cry:
Ho detto che è uno dei capitoli migliori non solo per la trama, ma anche per la scrittura. Hai superato te stessa! L'ho trovato davvero piacevole e scritto bene (io ho l'abitudine di saltare le parti che trovo noiose, mentre qui non mi è capitato). Brava, complimenti <3
Ora sono curiosa di sapere cosa inventerai per il finale! Ma allo stesso tempo mi dispiace un sacco che stia per finire... Chissà che ff inventerai dopo questa. Forse riprenderai Ench? (Mioddio che noiosa che sono! Parlo sempre di Ench -_- )
Un bacio, Hazy :laugh:
"Sometimes it is the people no one can imagine anything of who do the things that no one can imagine."
Avatar utente
Apprendista Cavaliere
Apprendista Cavaliere
 
Messaggi: 463
Iscritto il: 21 luglio 2013, 23:00
Località: A dream
Sesso: Femmina

Re: Una voce per Fírnen

da oromiscanneto » 14 luglio 2014, 23:04

Un altro capitolo, e che capitolo! La prima parte, quella sulla follia, è venuta su davvero alla grande... Forse la migliore della ff (non me la ricordo tutta però :ehehe:).
È impossibile non immedesimarsi in Fìrnen, che caratterino... Siamo già al finale, complimenti per un'altra storia che stai portando a termine!
http://www.eragonitalia.it/postt16311.html
"Chi si piega come una canna trionfa!"
Oromis del Casato di Thrandurin
Immagine
"Los Que Sueñan Son Felices Hasta El Fin"
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2070
Iscritto il: 28 dicembre 2011, 0:00
Località: Luthìvira
Sesso: Maschio

Re: Una voce per Fírnen

da Kendall » 16 luglio 2014, 9:57

Mi è piaciuto anche questo capitolo :applauso:
Fírnen rischia di diventare il mio personaggio preferito :innamorato: io che in Inheritance non potevo proprio vederlo :arms:
Poi ha anche incontrato Arya... spero di vedere veramente come nasce questa cippia che sulla carta non mi ha mai convinto :sleep:
Avatar utente
Amico dei Draghi
Amico dei Draghi
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 16 marzo 2012, 0:00
Località: Ellesméra (che fantasia!)
Sesso: Femmina

PrecedenteProssimo

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
CHIUDI
CLOSE