Una voce per Fírnen

Moderatori: Nonno-vor, mastermax, AnnaxD, Saphira23, Arya18, SkulblakaNuanen, Wyarda, blitz, Daenerys, oromiscanneto

Una voce per Fírnen

da Daenerys » 15 giugno 2013, 18:09

Una voce per Fírnen.
Non è una propria vera ff, quindi non so quanti post saranno né la regolarità con cui posterò (per quanto ne so potrebbe essere anche una OS :sleep: ma ne dubito ^^ )
La questione è: chi è Fírnen?
Lo abbiamo visto così poco in Inheritance che ho fatto molta fatica a farmi un'idea sul suo carattere, su chi è lui (diciamolo: per un drago così tanto aspettato è stato una mezza delusione -_- )
Per questo ho deciso di dare "una voce a Fírnen": questa sarà una specie di autobiografia, nella quale ci sarà ciò che pensa Fírnen riguardo certi avvenimenti... E ovviamente la sua love-story con Saphira [smilie=heart.gif]
Non sarà affatto lunga, però spero sia carina :)
Buona lettura ;)


#1. Un giorno di normale routine.

Mi svegliai di soprassalto quando qualcuno mi sollevò improvvisamente. Un movimento velocissimo, ma fluido che destò la mia attenzione senza farmi male. Doveva essere un elfo, ne ero certo: solo loro erano capaci di movimenti tanto rapidi quanto aggraziati.
-Tranquillo- sussurrò l’elfo: la sua voce era profonda e delicata. Mi sarebbe tanto piaciuto poter vedere il suo volto con i miei occhi, ma questo non era possibile. O almeno: non lo sarebbe stato finché non fossi schiuso per un Cavaliere.
Io sono un drago, un cucciolo di drago e vivrò nel mio uovo fino al momento in cui non incontrerò il compagno, o la compagna giusta per la quale uscire ed iniziare una nuova vita. Posso restare all’interno del mio guscio per mesi ed anche anni senza subire alcun danno, ma ormai comincio a non vedere l’ora.
Io-voglio-uscire!
Purtroppo tutti coloro che mi erano stati presentati erano…come posso dire… inadatti!
Persone troppo estroverse- non potrei mai sopportare un Cavaliere che parla tutto il giorno, tutte le ore, degli stessi argomenti… Un drago non può sopportare qualcuno che gli parli sopra. Siamo noi, le creature che devono essere ascoltate. E questo dice tutto!
Anche le persone troppo arroganti e presuntuose non sono adatte per diventare miei Cavalieri: alcuni draghi, lo so per certo, cercano compagni sbruffoni per divertirsi tutto il tempo, ma non è questo che io voglio. Io cerco persone capaci, e la capacità, per quanto ne so io (anche se, sarò anche un drago ma dal mio uovo non sono mai uscito!) non sempre è sinonimo di ambizione o presunzione!
L’elfo diede il mio uovo ad un altro tipo, che lo afferrò con forza: doveva essere per forza un umano.
-Portalo ai bambini- disse nella lingua degli umani: aveva un accento molto marcato, che avevo imparato a riconoscere.
-Subito- rispose l’altro, che mi prese delicatamente e mi mise in una bisaccia. Nonostante cercasse di stare più attento possibile il tipo mi fece sbalzare a destra e a sinistra; i suoi movimenti erano impacciati e a scatti e, in quel preciso istante, mi augurai di schiudermi per un elfo.
Tuttavia non potevo dirlo con assoluta certezza: avevo bisogno di riconoscere il mio giusto compagno, e la razza contava solo fino a un certo punto. Pregai tuttavia che si sbrigasse (gli umani sono così lenti rispetto agli elfi!) perché ero assolutamente impaziente.
Sentì che l’umano mi appoggiava su una superficie liscia; probabilmente eravamo arrivati. Accanto a me potevo percepire quelli che dovevano essere altri cuccioli di drago, ancora chiusi nel loro uovo.
Di fronte a me avrebbero dovuto sfilare i candidati.
“Ci siamo” dissi fra me e me “il momento è giunto”

Sentii che qualcuno posava le mani sopra il mio uovo. Un tocco caldo, dolce ma deciso. I muscoli non tremavano. Sarebbe stato il Cavaliere giusto? Le mani appartenevano a una giovane umana... Ero in grado di avvertire ogni tratto del suo carattere, di percepire tutti i suoi desideri e le sue paure... In altre parole ero capace di conoscerla dal solo tocco della sua mano.
"Non sono sicuro" pensai "devo trovare la mia metà, colui o colei che farà scoccare la scintilla"
E non mi schiusi.
...
"Troppo arrogante"
Il tizio se ne andò dando un calcio al tavolo dove era collocato il mio uovo. "Decisamente troppo arrogante" ero certo di aver compiuto la scelta giusta. Il mio cavaliere non sarà certo così.
"Troppo... Inconcludente"
Pensai del secondo candidato. Un umano goffo e pasticcione che passava volentieri il suo tempo a mangiare e dormire. Sarebbe stato un compagno divertente e sicuramente più leale dell'ambizioso di prima, ma scendere in guerra con un Cavaliere del genere... Non ero affatto convinto e per questo non mi schiusi. Potei avvertire la delusione palpabile del candidato, mentre si allontanava contenendo la rabbia, al contrario del ragazzo che lo aveva preceduto...
"Interessante... Ma troppo feroce!"
La ragazza che mi fu presentata era assai interessante. Il suo sguardo era capace di bucare il mio guscio e di attraversarlo. Potevo quasi vedere i suoi occhi: color smeraldo. Ma il mio senso di drago vedeva dentro di lei e ciò che percepiva non mi rassicurava per niente: la ferocia e la sete di sangue in battaglia erano giustificate, ma fuori... Non ero affatto tranquillo: non era la candidata giusta per me, ma forse qualche altro drago avrebbe apprezzato la sua furia ferina.
-Formora. Il tuo turno è terminato-
Lei non rispose, ero sicuro che stesse continuando a fissare il mio uovo.
-Formora-
Solo allora lasciò posto a un altro candidato: udii solo i suoi passi che si facevano sempre più leggeri.
...
I candidati umani non mi convinsero. Non vedevo l'ora di andare nella Du Weldenvarden a conoscere gli elfi: forse lì mi sarei schiuso per qualcuno.
Il mio uovo fu di nuovo sollevato e venni portato in quello che doveva essere una specie di deposito. Ascoltai i miei custodi discutere: uno avrebbe voluto portarmi direttamente nella foresta degli elfi, l'altro diceva che sarebbe stato meglio portarmi prima ad Ilirea e da lì consegnarmi a un manipolo di cavalieri che mi avrebbe trasportato ad Ellesméra.
Non riuscivo a comprendere dove volessero arrivare con i loro discorsi e per questo li lasciai perdere. Non ero solo: ero in compagnia di altre due uova di drago. Potevo avvertire i due cuccioli accanto a me: chissà se anche loro fremevano per trovare il loro Cavaliere?
Io di certo!
Ero più che certo che un giorno avrei trovato il mio candidato ideale: saggio, calmo eppure deciso, un guerriero abile ma feroce solo in battaglia e non nella vita... Ripensando a ciò che realmente volevo pensai che avrei dovuto attendere molto, molto tempo...


Ps: ciaooo :laugh: È una piccola follia sta storia, ma è veramente divertente scriverla :lol:
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Saphira00 » 15 giugno 2013, 21:32

:O è bellissima sta storia! Hai avuto un idea geniale!!!! :D :D
La spada è vittoriosa per poco, ma lo spirito per sempre...
Avatar utente
Cavaliere Mago
Cavaliere Mago
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 27 marzo 2013, 0:00
Località: Alagaesia
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 16 giugno 2013, 6:46

Grazie ;)
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da DaubleGrock » 16 giugno 2013, 12:56

Intrigante come idea
E' bello sapere cosa pensava Fìrnen mentre era nell'uovo hai ragione Paolini ha dato poca importanza al drago quando l'intera guerra si è combattuta per liberarlo :laugh:
Immagine
"I looked at him and I saw myself"
by Hiccup to Astrid in How To Train Your Dragon I
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1022
Iscritto il: 18 febbraio 2013, 0:00
Località: Ovunque mi porti il vento
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Aiedail98 » 16 giugno 2013, 13:29

Per prima cosa... Complimenti! [smilie=good.gif]

Questa idea è fenomenale! :D Sono d'accordissimo con te con il fatto che Paolini ha lasciato troppi vuoti (anzi, praticamente non ha proprio descritto nulla) sulla vita e i pensieri di Fìrnen :sleep: Quindi questa è davvero una bellissima idea! :D

E' molto bello come inizio, con i pensieri del piccolo Fìrnen nell'uovo :D pensavo che saresti partita dal momento in cui il suo uovo viene liberato da Galbatorix, alla fine di Inheritance, ma in effetti lui era già in circolazione da molto più tempo, quindi è perfetto così :D e poi, Formora... non era mica quella Cavaliera (o Cavaliere? :blink: come si dice al femminile? *dubbi esistenziali* ) che poi era diventata una Rinnegata *vuoto di memoria :blink:* ? Se è così, è molto bella l'idea di collegarla con la vita di Fìrnen ancora nell'uovo :D
Comunque, il piccolo Fìrnen è già deciso sul tipo di Cavaliere e questo lo fa molto più simpatico di quanto pensassi :laugh:

Davvero una storia ben fatta e originale, spero la continuerai presto! :D
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1003
Iscritto il: 31 ottobre 2011, 0:00
Località: Dove mi porta il vento...
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 24 giugno 2013, 18:13

Bello tornare e trovare dei commenti nella propria storia :D
Sono contenta che anche voi appoggiate la causa "Povero Fírnen trascurato" :cry: : aiutiamo un povero drago.
Comunque...
Formora è lei, la Cavaliera Rinnegata! (Andiamo con il femminile ;) ) In un intervista (vecchia: era uno dei Q&A mensili con Paolini) Chris ha rivelato che avrebbe parlato (in Inheritance) di Kialandi e Formora e ha detto che uno era un elfo e l'altra una donna. Siccome si rivolgeva a Kialandi con il maschile, ho immaginato che Formora dovesse essere una donna :laugh: (cosa va a cercare la mia pazza mente? :rolleyes: )
Volevo rivelare un po' i gusti del piccolo Fírnen.
Comunque grazie di avere letto
Daenerys :P
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Saphira23 » 24 giugno 2013, 22:05

Interessante! :O Veramente un'idea bellissima ! Finalmente il nostro Firnen si fa conoscere un pochino ! Ci voleva proprio! Paolini su di lui ha scritto si e no quattro pagine, quando invece aspettavamo la sua nascita da quattro libri :(
Bella idea! Brava Daen ! ;) Il piccolo quindi è ancora nell'uovo! Siamo proprio agli inizi con Formora! :O anche questa è stata un'idea molto bella ^^ ma ciò che mi è piaciuto di più è stato il fatto che il nostro Firnen sa già che tipo di cavaliere vuole! Posta presto ;)
Immagine L’amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso… L’amore non è mai presuntuoso o pieno di se, non è mai scortese o egoista, non si offende e non porta rancore...
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2984
Iscritto il: 24 luglio 2008, 23:00
Località: Su Saphira insieme al mio amato nei cieli incantati di Alagaesia. Sulle ali della mia vita...
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da murtagh81099 » 25 giugno 2013, 11:27

bella la storia, rivela tutti i sentimenti di Firnen....
continua così [smilie=good.gif] :applauso:
« Devi imparare... a vedere quello che guardi. »
(Glaedr rivolto ad Eragon in Inheritance)
Avatar utente
Argetlam
Argetlam
 
Messaggi: 209
Iscritto il: 22 marzo 2013, 0:00
Località: capsule corporation
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 25 giugno 2013, 12:50

Fírnen apprezza i vostri commenti :lol: Spero di poter stendere presto il nuovo pezzo (sono tornata solo ieri dalle vacanze ;) )
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da oromiscanneto » 2 luglio 2013, 11:11

Questa è dunque l'idea, Fìrnen già vivo e vegeto dentro l'uovo, ma soprattutto pensante e sveglio.. Come sempre molto originale! La cosa interessante sarà sapere cosa ha provato durante la prigionia, lo descriverai vero? [smilie=spiteful.gif] La particolrità è che assorbe tutto come una spugna, praticamente già sa molto sugli elfi, gli umani e le loro personalità ;) vediamo come prosegue, praticamente è cresciuto ma solo prigioniero...
http://www.eragonitalia.it/postt16311.html
"Chi si piega come una canna trionfa!"
Oromis del Casato di Thrandurin
Immagine
"Los Que Sueñan Son Felices Hasta El Fin"
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2070
Iscritto il: 28 dicembre 2011, 0:00
Località: Luthìvira
Sesso: Maschio

RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 4 luglio 2013, 13:08

Ecco un altro pezzettino. Le cose cominciano a farsi interessanti :invisibile:
La situazione precipita ed entra in scena...
No, non ve lo dico :P dovete leggere il capitoletto
Buona lettura ;)

#2. I Giorni del Terrore.

Fu così che iniziò. Mi sentivo sbattuto qua e là, senza tregua, come se mi trovassi su una nave. Solo non ero a bordo e non stavamo navigando,
-Nascondi le uova!- urlò qualcuno, la cui voce penetrò il mio guscio. Non riuscivo a capire cosa stesse succedendo attorno a me, l'unica cosa che percepivo era un gran trambusto. Stava accadendo qualcosa di importante... e terribile. Mai avevo sentito tanto dolore nelle voci di chi mi circondava e mai un nome aveva suscitato grande paura nei Cavalieri.
"Galbatorix"
Lui era il Terrore. La Paura.
Le prime volte qualcuno sussurrava "Ma è impossibile, noi siamo l'Ordine dei Cavalieri" e poi "Passerà, lo sconfiggeremo come tutte le altre minacce in passato", ma queste non erano altro che le speranze destinate a morire di un Ordine sulla via del tramonto.
Perché, in quei terribili momenti, tutto, l'aria, l'energia, parlava di questo ed io, che ancora ero lì, al sicuro nel mio uovo, potevo percepirlo. E per quello struggermi.
Avrei potuto schiudermi prima, avrei potuto aiutare i Cavalieri, avremo potuto sconfiggere il traditore... Ero tormentato da ciò che avrei potuto fare. E che, di mia spontanea scelta, non avevo fatto perché, quasi con codardia, avevo sempre esitato nel momento di schiudermi, perché non ero sicuro, perché volevo aspettare il candidato ideale che in quegli attimi così funesti non si sarebbe presentato e così, nella peggiore delle possibilità, sarebbe stato anche in futuro.
Cominciai a temere davvero di restare nell'uovo tutta la mia vita, e la cosa non mi piacque affatto: all'epoca ero solamente un burattino alla mercé dei nemici, che non aveva la capacità di agire, ma solo di percepire quello che accadeva attorno a lui. E di imparare.
Era passato un mese da quel giorno in cui il caos entrò prepotentemente nella mia vita, senza bussare, e da allora i Cavalieri mi avevano tenuto nascosto in una stanza, segregato al sicuro lontano dalla battaglia. Sentivo la presenza di altre uova qui come, altri cuccioli destinati a non incontrare mai più il loro compagno.
Se avessi potuto piangere all'interno del mio uovo, lo avrei fatto, non avrei avuto alcun timore della debolezza, mi sarei lasciato andare, ma è nelle difficoltà che i draghi si ricordano chi sono davvero. I draghi sono forti, e i draghi non piangono, né allora, né ora, né mai.
"Come potremo essere capaci di lacrimare se nel nostro corpo scorre il fuoco?" Mi feci forza, aggrappando a quelle massime,pensando che c'era sempre una soluzione. Mi aveva logorato non avere notizie, lo trovavo assai frustrante!
Potevo solo concentrarmi e sperare che andasse tutto bene, ma così non fu.
"Porta al sicuro le uova..."
Sprazzi di conversazione fluivano nella mia mente.
"State attenti!"
Il tono drammatico mi inquietava, le parole urlate squarciavano il velo che mi avvolgeva.
"Bisogna salvare i cuccioli, almeno loro..."
A poco a poco le uova che erano qui attorno a me sparirono. Speravo che fossero riusciti a portarle in salvo e che la situazione, fuori da qui, stesse migliorando. Ma i rumori che provenivano dall'esterno parlavano di una lotta difficile e furiosa ed era impossibile comprendere chi fosse il vincitore senza aprire le palpebre.
"Proteggete Vrael!"
Avrei voluto, ad ogni costo, essere fuori da questo dannatissimo uovo per aiutarlo, ma ero dentro quell'uovo maledetto, imprigionato in un guscio di freddo smeraldo, e non potevo fare niente se non sentire, percepire, stare all'erta.
"NO"
Un grido disperato travolse il flusso dei miei pensieri. Cosa era successo?
Nella sala erano rimaste, insieme a me, altre due uova: altri due cuccioli che non erano stati portati al sicuro, altre due vite che non avevano trovato il compagno giusto a cui affidarsi, altre due creature che non avevano approfittato dell'occasione giusta per aprirsi al mondo.
La mia vena malinconica, in quei tristi giorni, si era fatta sempre più presente... Non avrei mai creduto di poter essere definito "il primo drago poeta".
-Siamo arrivati-
Una voce che non avevo mai percepito prima di allora parlò, sovrastando il frastuono della battaglia, era una voce maschile, autoritaria e paterna al tempo stesso, la più bella voce che avessi mai udito. Non apparteneva ad un elfo, perché il suo accento era diverso da quello degli abitanti della Du Weldenvarden, tuttavia, dovevo ammettere che era un suono meraviglioso. In suo confronto persino gli elfi apparivano gracchianti come cornacchie.
-Hanno salvato solo tre uova?- chiese qualcuno, un altro uomo, alle sue spalle.
-Le avranno nascoste in un posto più sicuro- l'uomo dalla splendida voce che tanto mi aveva colpito sicuramente doveva essere il capo. -Avremo tempo di tornare a cercarle-
Non riuscivo più a capire niente. Da che parte stavano quei due?
Lo scoprii molto presto a mie spese.
-Cosa dobbiamo fare, quindi?-
-Non possiamo certo lasciarle sole- c'era una venatura di affetto in quel timbro così espressivo... così particolare. Istintivamente mi fidai di lui, volli fidarmi di lui. C'era della magia nella sua bocca. -Tre uova di drago chiuse in una stanza remota e lasciate lì... È un crimine, non credi Morzan?-
Morzan... Quel nome mi diceva qualcosa. Dove lo avevo già sentito? Dove? Dove!
-Le prendo- sentii il mio uovo essere sollevato bruscamente da mani umane.
Lui lo rimproverò: -Morzan! Più delicatezza!- le sue mani calde sfiorarono il mio guscio.
-Riposate, piccoli cuccioli. Abbiamo un viaggio da affrontare-
Il calore oltrepassò il freddo guscio ed arrivò fino al mio corpo. Sentii la mia coscienza affievolirsi, il flusso dei miei pensieri rallentare...
Mi chiesi se anche gli altri draghi stessero provando lo stesso...
Mi addormentai...
***
Un rumore spaventoso mi svegliò. Un boato immenso, le cui onde attraversarono l'atmosfera da parte a parte, risuonò nell'aria.
-È una sconfitta, mio Signore- disse Morzan sconsolato.
-Ti sbagli, questa è solo una nostra vittoria-


Ebbene si. È la coppia del secolo, i flic e floc del Ciclo dell'Eredità. Sono Galba&Morza!
Povero Fírnen. Se volete sapere cosa gli accadrà :sospettoso: leggete il prossimo capitolo!
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da Saphira00 » 4 luglio 2013, 14:52

:O :O bellissimo capitolo!!!!! Lo adoro e Galba&Morza ahahahah! :D Continua a postare!!! :D
La spada è vittoriosa per poco, ma lo spirito per sempre...
Avatar utente
Cavaliere Mago
Cavaliere Mago
 
Messaggi: 941
Iscritto il: 27 marzo 2013, 0:00
Località: Alagaesia
Sesso: Femmina

RE: Una voce per Fírnen

da DaubleGrock » 4 luglio 2013, 16:32

E' bellissimo come capitolo, le due uova di cui "parlava" Fìrnen credo che siano quelle di Saphira e Castigo e quando gli e le uova messe in salvo credo che siano quelle messe nella volta delle anime. Ma cos'era la sconfitta di cui parlava Morzan? Posta presto
Immagine
"I looked at him and I saw myself"
by Hiccup to Astrid in How To Train Your Dragon I
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1022
Iscritto il: 18 febbraio 2013, 0:00
Località: Ovunque mi porti il vento
Sesso: Femmina

Re: RE: Una voce per Fírnen

da Daenerys » 5 luglio 2013, 11:07

DaubleGrock ha scritto:E' bellissimo come capitolo, le due uova di cui "parlava" Fìrnen credo che siano quelle di Saphira e Castigo e quando gli e le uova messe in salvo credo che siano quelle messe nella volta delle anime. Ma cos'era la sconfitta di cui parlava Morzan? Posta presto

Si, le due uova sono loro :uovo: e anche quelle messe in salvo.
Il rumore e la sconfitta sono relative all'elfo-kamikaze di Inheritance, quello che si era trasformato in energia. Morzan (con un lampo di intelligenza :cool: ) la interpreta come una sconfitta perché è convinto che le uova e gli eldunarí (ma Morzan sapeva degli Eldunarí? :blink: Sai che non lo so...vabbé facciamo solo le uova) siano andate definitivamente perdute :cry: invece il Galba :invisibile: crede sia una vittoria perché, alla fine dei conti, Doru Areaba si è distrutta da sola (ma non gli importa dei suoi seguaci che sono morti nello scontro? :crybaby: Insensibile -_- )
Io l'ho pensata così ;)
We must be swift as a coursing river
With all the force of a great typhoon
With all the strength of a raging fire
Mysterious as the dark side of the moon
Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 0:00
Sesso: Femmina

Re: RE: Una voce per Fírnen

da DaubleGrock » 5 luglio 2013, 12:11

Daenerys ha scritto:
DaubleGrock ha scritto:E' bellissimo come capitolo, le due uova di cui "parlava" Fìrnen credo che siano quelle di Saphira e Castigo e quando gli e le uova messe in salvo credo che siano quelle messe nella volta delle anime. Ma cos'era la sconfitta di cui parlava Morzan? Posta presto

Si, le due uova sono loro :uovo: e anche quelle messe in salvo.
Il rumore e la sconfitta sono relative all'elfo-kamikaze di Inheritance, quello che si era trasformato in energia. Morzan (con un lampo di intelligenza :cool: ) la interpreta come una sconfitta perché è convinto che le uova e gli eldunarí (ma Morzan sapeva degli Eldunarí? :blink: Sai che non lo so...vabbé facciamo solo le uova) siano andate definitivamente perdute :cry: invece il Galba :invisibile: crede sia una vittoria perché, alla fine dei conti, Doru Areaba si è distrutta da sola (ma non gli importa dei suoi seguaci che sono morti nello scontro? :crybaby: Insensibile -_- )
Io l'ho pensata così ;)


Ah ho capito, era quell'elfo che si è trasformato in non essere, ma Vrael è già morto? Mi pare di ricordare che non ancora oppure sto ricordando una cosa per un'altra?
Immagine
"I looked at him and I saw myself"
by Hiccup to Astrid in How To Train Your Dragon I
Avatar utente
Cavaliere Anziano
Cavaliere Anziano
 
Messaggi: 1022
Iscritto il: 18 febbraio 2013, 0:00
Località: Ovunque mi porti il vento
Sesso: Femmina

Prossimo

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Chi c’è in linea
Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
CHIUDI
CLOSE