Animal Crossing New Horizon, un successo senza precedenti

Il gioco uscito per Nintendo Switch è stato per alcuni un modo per incontrare i propri amici durante la quarantena

Negli scorsi articoli abbiamo raccontato di come le serie tv siano state un “compagno fondamentale” nelle nostre giornate di quarantena, salvandoci dalla noia e da un costante senso di solitudine. Un ulteriore “salvagente” è stato lanciato lo scorso 31 marzo da Nintendo, giorno in cui è stato rilasciato il nuovo videogioco per Switch Animal Crossing: New Horizon.

Un successo senza precedenti come possiamo intendere dalle dichiarazioni della stessa società nipponica, sembra infatti che i profitti di Nintendo tra gennaio e marzo siano aumentati del duecento per cento grazie alla costante domanda per le Switch. Nonostante i numerosi rallentamenti nella produzione dettati dall’emergenza pandemica, le console vendute rispetto ai primi mesi del 2019 sono state il 34% in più.

Per chiunque non conoscesse la saga, Animal Crossing debutta nel 2001 in Giappone per la Nintendo 64, successivamente il titolo verrà convertito anche per Gamecube, console con cui il gioco arriverà anche nel resto del mondo, Italia compresa.

Per quanto riguarda il gameplay, il gioco è praticamente una versione “cartoon” di The Sims e lo si può notare praticamente subito date le enormi teste dei personaggi. Le differenze col titolo di Electronic Arts non si fermano qui, infatti, su Animal Crossing il giocatore non dovrà gestire solo la propria abitazione ma un intera isola cercando di renderla più ospitale possibile e far si che abbia sempre più abitanti al suo interno.

Infine, il titolo Nintendo non solo ha permesso a gruppi di amici di “rivedersi” all’interno del gioco ma è stato persino in grado di creare delle notizie legate al suo utilizzo. Stiamo parlando, ad esempio, di Stefen e Janna, due promessi sposi che si sono visti annullare la propria celebrazione per l’emergenza pandemica. Per non rinunciare al loro giorno felice i due hanno scelto di celebrare le nozze all’interno di Animal Crossing, una storia sicuramente bizzarra che ha catturato persino le attenzioni del giornalista della BBC Adam Clarkson il quale ha voluto intervistare i coniugi… ovviamente all’interno della loro isola virtuale.