Astra Lost in Space, a giugno arriva la fine del manga

Il 5o volume dell’opera edita in Italia da Star Comics segnerà la fine del viaggio della ciurma di Hoshijima

Spesso ci siamo ritrovare a parlare all’interno del sito di opere prossime alla conclusione nel proprio paese d’origine, spesso e volentieri il Giappone, oggi però siamo qui per parlare della fine della serializzazione italiana di un manga già chiuso nel paese del sol levante nel dicembre del 2017. Stiamo ovviamente parlando dello shonen manga prodotto dalla casa editrice Shueisha ed ideato dall’autore Kenta Shinohara, Astra- Lost in Space.

Per quanto riguarda il mangaka classe 1974, Astra, è il terzo, e finora ultimo, manga pubblicato. L’uomo ha iniziato la sua carriera al fianco del maestro del fumetto giapponese Hideaki Sorachi, autore conosciutissimo per essere il creatore di Gintama, e, mentre ricopriva ancora il ruolo di assistente di quest’ultimo, precisamente nel 2005, Shinohara, sotto lo pseudonimo di Shintaroh Nakaen pubblica la sua prima opera all’interno della rivista Akamaru Jumpcon, Lesser Panda Puppet Show. Successivamente troviamo la penultima opera pubblicata dall’autore, probabilmente il suo manga più famoso, Sket Dance. In un primo momento l’autore propose a Shueisha una versione one-shot del manga con protagonista “Bossun”, divenuta una serie solo l’anno dopo, nel 2007.

Tornando a parlare di Astra- Lost in Space, l’avventura, come suggerisce il nome, si svolge nello spazio e vede come fulcro della vicenda un equipaggio di studenti della scuola superiore Caird, partiti per il consueto campeggio planetario estivo, che si ritroveranno lontani anni luce dal loro pianeta d’origine, spediti via da una sfera di luce intelligente. I lettori dello shonen manga potranno scoprire se i ragazzi riusciranno a tornare a casa molto presto dato che il 5° e ultimo volume del manga è atteso al debutto in fumetteria il prossimo 17 giugno. Ricordiamo infine che l’editore a possedere i diritti della storia in Italia è la Star Comics.